Il profumo degli agrumi tiene lontani i ragni: combatti così la tua aracnofobia

Hai paura dei ragni e non sai come tenerli lontani? C’è un rimedio naturale, che sicuramente avrai già in dipensa, che potrebbe fare al caso tuo!
Sara Polotti 3 Settembre 2022

Possono fare molta paura, è vero, ma ucciderli è sbagliatissimo! Non solo tengono lontani tutti gli altri insetti, essendo dei predatori, ma sono anche fondamentali per l'ecosistema. I ragni, insomma, sono nostri amici.

Se però non riesci proprio a farteli piacere, puoi tenerli lontani in maniera naturale e sostenibile, senza ricorrere a puzzolenti e pericolosi insetticidi.

I ragni hanno infatti un punto debole: il loro olfatto così sviluppato!

L'aracnofobia

Come accennato, la paura dei ragni è davvero diffusa e non è giusto sminuirla solo perché ad alcune persone i ragni e gli insetti non provocano timore o ribrezzo. Si chiama aracnofobia (termine che deriva dalle parole in greco antico "ἀράχνη", aráchnē, che significa "ragno", e "φόβος", phóbos, "paura") e tendenzialmente si sviluppa durante i primi anni di vita o durante lo sviluppo.

Di fatto, si tratta di un timore irrazionale nei confronti dei ragni. Perché irrazionale? Perché in realtà la maggior parte di questi insetti non è pericolosa né tossica per gli esseri umani. Ma pur consapevoli, le persone che soffrono di aracnofobia non riescono a superarla, provando fortissima ansia e paura quando si trovano davanti ai ragni.

Gli agrumi per tenerli lontani

In questa sede non discuteremo le modalità con le quali è possibile superare l'aracnofobia: non si tratta di una paura da prendere sottogamba e, come tutte le fobie che provocano ansia, è doveroso rivolgersi a un o una professionista.

Detto questo, è possibile tenere a bada la paura provando a ridurre al minimo gli incontri con questi insetti. Come? Sfruttando ciò che li repelle. Come per esempio gli agrumi.

I ragni, infatti, a quanto pare non gradiscono il profumo di arance e limoni (a parte i ragnetti infestanti che si trovano sulle foglie di queste piante). Questo perché, semplicemente, si tratta di un profumo troppo forte, da loro percepito come odore sgradevole e troppo intenso. I ragni hanno infatti un olfatto molto sviluppato. Allo stesso tempo, hanno un forte senso del pulito e, al contrario di quanto penseremmo, ritengono l'aroma di agrumi come una contaminazione dell'ambiente.

Come sfruttare l'effetto repellente

Per sfruttare l'effetto repellente che gli agrumi hanno sui ragni, puoi tentare due strade. La prima sono gli oli essenziali, che sono molto concentrati e il cui profumo è molto penetrante e avvolgente. La seconda sono gli agrumi stessi.

Se hai scelto gli oli essenziali, puoi semplicemente creare in un piccolo flacone spray una soluzione profumata e repellente da spruzzare vicino alle finestre o nei luoghi in cui trovi maggiormente i ragni. Versa due o tre gocce in un flaconcino pieno di acqua distillata, scegliendo gli aromi agrumati come il cedro, l'olivello spinoso o l'arancio.

In alternativa, puoi sbucciare limoni e arance e conservarne la buccia, spargendola di nuovo nei punti strategici.