Inquinamento domestico: cos’è e da cosa è causato

La casa è più inquinata di quanto si possa credere. Detersivi, prodotti spray, elettrodomestici, cucine a gas sono alcune delle principali cause che determinano l’inquinamento domestico.
Gaia Cortese 23 novembre 2018

Rientrare a casa dopo una lunga giornata trascorsa fuori ragala una sensazione piacevole, di protezione e familiarità. Lo si dice spesso: "Casa dolce Casa": ma sarà poi così vero? Purtroppo alcune ricerche condotte allo scopo di rilevare l'inquinamento domestico all'interno delle quattro mura di casa non ci confortano sulla questione.

L'inquinamento domestico esiste ed è causato dalla contaminazione da parte di agenti inorganici o organici, compresi batteri e microrganismi che possono derivare dalle attività umane, da materiali e prodotti presenti in casa o da abitudini sbagliate nella gestione delle casa.

Da cosa è causato l'inquinamento domestico? Per iniziare pensa alle colle, alle vernici e ai sigillanti utilizzati per tutte le finiture della casa (arredi, infissi esterni ed interni, zoccolini sulle pareti, parquet, piastrelle o, peggio ancora, moquette!); aggiungi l'utilizzo quotidiano di detersivi, prodotti cosmetici spray e insetticidi vari. Tutti questi prodotti rilasciano nell'aria delle sostanze inquinanti, il cui elenco è molto lungo: acetone, benzene, alcool metilico, ammoniaca, radon solo per citarne alcuni.

Quando pensi di pulire casa utilizzando il miglior detersivo igienizzante sulla piazza, molto probabilmente stai spargendo sostanze chimiche potenzialmente pericolose in tutto l'ambiente domestico; non voglio demoralizzarti, ma varrebbe la pena di considerare alcuni detersivi ecologici a base di aceto bianco, bicarbonato o acido citrico.

Immagineresti poi che ogni volta che cucini vengono sprigionate nell'aria molecole e composti organici volatili inquinanti? Siamo così preoccupati di difenderci dall'inquinamento dell'ambiente esterno, che non ci fermiamo a pensare che una cucina a gas è una significativa fonte di biossido di azoto. Anche gli apparecchi elettronici come computer e televisori emettono sostanze inquinanti che hanno un impatto negativo sulla qualità dell'aria della casa.

E già che stiamo parlando di computer, in una casa bisogna considerare anche l'inquinamento elettromagnetico, noto anche come elettrosmog, determinato dalle radiazioni elettromagnetiche generate dalle antenne wi-fi, dai telefoni cellulari, dai televisori e dalle radio. Sono tutti apparecchi elettronici che producono onde a bassa frequenza che, alla lunga, possono avere anche effetti negativi sulla salute.