La bacopa va innaffiata regolarmente (se ti dimentichi, affidati all’integratore per la memoria ottenuto dal suo estratto)

Conosciuta più per le sue proprietà fitoterapiche (dal suo estratto di produce un integratore che aiuta la memoria e la concentrazione), la bacopa è una pianta perenne sempreverde, facile da coltivare, e che produce bellissimi fiori.
Gaia Cortese 5 Maggio 2021

Non solo fosforo e vitamina B12 per migliorare la memoria, perché sembra che in botanica esista una pianta originaria dell’Africa meridionale, in grado di migliorare il rendimento del cervello, sviluppando la concentrazione e la memoria della persona.

Questa pianta si chiama bacopa (ma il nome scientifico è Sutera Cordata), ed è una perenne sempreverde con piccoli fiori a cinque petali e fusti ricadenti che non superano i 30 cm di lunghezza. Potresti quindi trovarla facilmente mescolata tra altre piante di un vivaio, oppure scorgerne il nome stampato su un’etichetta in erboristeria, perché molti la conoscono per le sue proprietà utilizzate in fitoterapia.

Le proprietà della bacopa

La pianta

La bacopa, o Sutera cordata, è una pianta perenne che produce una grande quantità  di foglie di un verde brillante e piccoli fiori a cinque petali di tonalità diverse, che passano dal bianco al blu, passando per il lilla.

Ne esistono diverse varietà, tra cui una delle più diffuse è senza dubbio la Bacopa monnieri, originaria dell’India, che si distingue per gli steli carnosi e le foglie simili a quelle della Portulaca. Cresce bene in luoghi abbastanza luminosi, in acqua preferibilmente a basse temperature, anche se tollera anche i 30°C. La Bacopa caroliniana, invece, è originaria dell’America: questa varietà raggiunge i 60 cm di altezza, presenta fusti e foglie carnosi, quest’ultime sono di piccole dimensioni. Questa tipologia di bacopa ha bisogno di molta luce, si coltiva in acqua fredda e mediamente dura.

La Bacopa crenata è originaria dell’Africa e si distingue per il portamento ricadente dei suoi fusti che sono ricoperti da foglie lisce con i margini dentellati. Infine, si presenta con piccoli fiori di colore bianco o giallo la Bacopa rotundifolia, originaria dell’America del Nord, con foglie rotonde che raggiungono i 3 cm di ampiezza.

Proprietà e benefici

Dalla varietà Bacopa monnieri si ricava l’estratto utilizzato per produrre un integratore che aiuta non solo la concentrazione e la memoria, ma anche la qualità del sonno. Secondo diversi studi scientifici sembra, infatti, che questo estratto abbia un effetto neuroprotettivo, anche grazie al suo alto contenuto di antiossidanti naturali.

L’integratore con estratto di bacopa può quindi essere consigliato per alleviare lo stress ed eventuali problemi di sonno, ma anche per mitigare una diffusa sensazione di stanchezza mentale o di semplice malumore. La bacopa migliora l’attenzione e la concentrazione in un periodo particolarmente impegnativo dovuto alla preparazione di esami e concorsi, pertanto può essere di aiuto a molti studenti nello studio perché facilita la memorizzazione e l’apprendimento di nuovi concetti.

Coltivazione

Terreno e concime

La bacopa ha bisogno di un buon terriccio ricco, ben drenato e lavorato, a cui aggiungere un fertilizzante a lenta cessione, che garantisca alla pianta la giusta quantità di sali minerali per tutta la bella stagione.

Posizione

Se hai deciso di coltivare questa pianta, trovale una posizione luminosa, dove la bacopa possa ricevere i raggi solari diretti almeno qualche ora al giorno; il rischio di lasciarla all'ombra è quello di avere una scarsa produzione di fiori, e sarebbe un vero peccato. Diversamente, se lasciata in un luogo molto asciutto e soleggiato per lungo tempo, la bacopa tende a perdere i boccioli e ad appassire velocemente.

Innaffiatura

Innaffia la pianta con regolarità e, in caso di siccità, provvedi ad aumentare le innaffiature, assicurandoti che il terreno rimanga sempre un po' umido. Se, infatti, dovessi innaffiare poco questa pianta, rischieresti di vederla deteriorarsi rapidamente. La buona notizia è che appena bagnata, la bacopa di riprendere altrettanto velocemente.

Potatura

La bacopa non ha bisogno di essere potata. limitati solo a rimuovere i fiori appassiti, anche se, di norma tendono a cadere da soli.