La distesa di tulipani si tinge di arancione: ecco il campo di zucche dove puoi portare via quella che preferisci

Il campo di tulipani Tulipania, che la scorsa primavera si è riempito di oltre 50.000 fiori di tutti i colori, per tutto ottobre ospiterà oltre 500 zucche di ogni forma e dimensione, offrendole ai visitatori sempre con la stessa formula. Entri gratuitamente e paghi soltanto la zucca che decidi di portarti a casa.
Sara Del Dot 3 ottobre 2019

Se ami i fiori, forse ti ricordi Tulipania, il campo di 50.000 tulipani e narcisi aperto la scorsa primavera a metà strada tra Bergamo e Milano. Aperto a maggio 2019 grazie al progetto di quattro amici, fino all’inizio dell’estate Tulipania è stata un vero e proprio approdo per tutti coloro che volessero trascorrere qualche ora a visitare il campo di tulipani e raccoglierne alcuni da portare a casa.

Ma come tutte le cose belle, anche i tulipani cresciuti dietro la stazione di Terno d’Isola sono terminati e il campo lasciato a riposo per tutta l’estate si è reso terreno fertile per un’altra coraggiosa, autunnale idea. I fondatori del progetto Cecilia, Michael, Sergio e Luciano si sono quindi chiesti quale colore potesse riempire i confini del campo di Tulipania prima dell'inverno. E la risposta è stata fin troppo semplice: l’arancione.

“All’inizio dell’estate, finiti i tulipani, abbiamo lasciato il campo a riposo. Nel frattempo abbiamo cercato un’idea su come riempirlo nei mesi successivi.” A parlare con noi è, ancora una volta, Cecilia Cefis mamma a tempo pieno e co-ideatrice del progetto Tulipania. “Volevamo trovare qualcosa che fosse in grado di affascinare i nostri visitatori come avevano fatto i tulipani, qualcosa di altrettanto bello e colorato. La stagione che ci veniva incontro era l’autunno, quindi abbiamo optato per le zucche.”

Così, i quattro amici hanno, ancora una volta, ricominciato daccapo. Dall’acquisto dei semi, alla pulizia del terreno, alle attività di scavo fino alla semina e alla cura della crescita delle zucche.

“Un po’ ne abbiamo piantate in serra, trapiantandole nel campo una volta cresciute. Altre le abbiamo seminate direttamente nel terreno, anche se ad agosto abbiamo fatto molta fatica a causa della grandine. Il lavoro è proseguito per tutta l’estate tra pulizia dalle erbacce, irrigazione e attesa della maturazione. Siccome poi le zucche non maturano tutte insieme, mano a mano che erano pronte le abbiamo raccolte, portate ad asciugare liberandole dall’umidità e riportate al campo.”

Ora il campo è disseminato di zucche, alcune già pronte per essere portate via, altre invece ancora in fase di maturazione attaccate al picciolo (da cui si staccano da sole una volta mature). In questo modo, per tutto il mese di ottobre Tulipania si trasforma in qualcosa di diverso. Sempre un campo coltivato, sempre “you pick”, sempre gratuito per tutti. Ma in cui i visitatori potranno ammirare non più fiori primaverili, ma zucche di tutte le forme e dimensioni, da decorare oppure cucinare, in vista della festività che di questo frutto ha fatto il suo simbolo principale.

“Per tutti i weekend di ottobre, e per l’intera settimana prima di Halloween, chiunque potrà entrare gratuitamente nel campo e scegliere la zucca che preferisce, della dimensione e del colore che vuole. Abbiamo quelle di Halloween che sono la tipologia più frequente, di cui ce ne sono da decorare oppure già decorate, ma anche zucche bianche, più eleganti e adatte per essere tenute in casa come decoro, e quelle commestibili, perfette per essere cucinate. In totale penso ci saranno a disposizione oltre 500 zucche.”

E quando le zucche finiranno? Che succederà al campo?

Dopo le zucche torneremo a lavorare per i tulipani, perché i bulbi vanno piantati a novembre. Poi ci sarà il periodo di riposo invernale per il bulbo e durante la prossima primavera il campo tornerà a essere pieno di fiori colorati.”