Le sigarette elettroniche danneggiano lo smalto e aumentano il rischio carie

Chi usa le sigarette elettroniche ha un rischio maggiore di sviluppare carie, secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Dental Association. Se hai questo vizio – consigliano i ricercatori – devi prevedere un numero maggiore di pulizie dei denti professionali.
Valentina Rorato 30 Novembre 2022
* ultima modifica il 30/11/2022

Sono finite ancora una volta sul banco degli accusati le sigarette elettroniche. Qual è l’accusa? Pare siano un rischio per la salute dei denti. Secondo uno studio, ogni pennacchio di vapore fruttato di una e-cig può avere ripercussioni non così dolci sul tuo smalto.

I ricercatori hanno esaminato migliaia di cartelle cliniche di una clinica odontoiatrica universitaria e hanno scoperto che le persone che hanno riferito di svapare erano a maggior rischio di carie, rispetto a coloro che non usano sigarette elettroniche.

Karina Irusa della Tufts University negli Stati Uniti, tra gli autori della ricerca, ha però sottolineato che non è possibile affermare che lo svapo provochi sicuramente la carie dei denti, ma esiste una probabile associazione tra i due. "Ci siamo imbattuti in questo potenziale collegamento per caso".

Per lo studio, Irusa e i suoi colleghi hanno analizzato i dati di oltre 13.000 pazienti trattati presso le cliniche dentali Tufts dal 2019 al 2022. Tutti avevano almeno 17 anni. Sebbene la maggior parte dei pazienti non svapasse, i ricercatori hanno scoperto che il 79% di coloro che lo facevano avevano un alto rischio di carie, rispetto a circa il 60% dei pazienti che non usavano sigarette elettroniche.

Gli effetti dello svapo

Le sigarette elettroniche possono aumentare il rischio di carie perché il contenuto zuccherino e la viscosità del liquido di svapo aderiscono ai denti, ha detto Irusa. I fluidi vaporizzati modificano anche il microbioma della bocca, rendendolo più amico dei batteri che causano la carie. E lo svapo sembra incoraggiare la carie in aree in cui di solito non si verifica, come i bordi inferiori dei denti anteriori.

C'è anche la possibilità che le persone che svapano abbiano maggiori probabilità di partecipare ad attività che incoraggiano la carie, come mangiare più cibi zuccherati. Inoltre, il liquido vaporizzato è denso e ricopre i denti, entrando negli angoli e nelle fessure.

Lo svapo può anche influenzare la quantità di saliva che produciamo, che a sua volta può contribuire alla carie, ha affermato la dotteressa Irusa. "La saliva diluisce tutto ciò che è in bocca, che sia acido o zucchero, e il pH della saliva aiuta anche a mantenere tutto neutro. Ma se non hai abbastanza saliva, allora hai acido sui denti per periodi di tempo più lunghi. E non va bene".

"Con gli e-liquid, stiamo anche riscontrando problemi simili con la salute delle gengive che vedremmo nel tabacco", ha affermato. "Dal punto di vista della gengiva e del dente, se hai una grande carie peggiora solo se non viene fatto nulla. Quindi finisci per perdere il dente o hai bisogno di un lungo lavoro dentale per cercare di salvare il dente", ha spiegato Irusa.

I dentisti dovrebbero regolarmente chiedere informazioni sull'uso di sigarette elettroniche come parte della storia medica di un paziente. Ciò include gli adolescenti, dal momento che i funzionari sanitari statunitensi hanno scoperto che quasi l'8% degli studenti delle scuole medie e superiori ha ammesso di aver usato sigarette elettroniche nel 2021, secondo un comunicato stampa di Tufts.

I vapers dovrebbero mantenere un regime rigoroso di spazzolamento e filo interdentale, utilizzando dentifricio al fluoro e risciacquo al fluoro con prescrizione medica e trattamenti al fluoro. Hanno anche bisogno di controlli più spesso di due volte l'anno.

Fonte | A comparison of the caries risk between patients who use vapes or electronic cigarettes and those who do not pubblicato su Jada il 29 novembre 2022. 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.