Magnesio in gravidanza: benefici, controindicazioni e fino a quando dovresti assumerlo

Assumere la corretta dose giornaliera di magnesio è sempre fondamentale, ma è ancora più importante quando i corpi da nutrire diventano due. Quando resti incinta, infatti, il feto assorbe da te tutti i sali minerali di cui ha bisogno perciò dovrai assicurarti di soffrire mai di carenza, sia durante il periodo della gestazione che in fase di allattamento.
Giulia Dallagiovanna 8 marzo 2019

Il magnesio favorisce circa 300 reazioni cellulari che avvengono all'interno del tuo organismo. Contribuisce in particolare allo sviluppo di muscoli e ossa e influisce sul sistema nervoso. Potrai immaginare dunque che è tanto più importante quando di corpi da sostenere ce ne sono due. Il magnesio in gravidanza è necessario soprattutto per favorire il corretto sviluppo del feto e prevenire il rischio di un parto prematuro.

Tieni presente però che sarai soprattutto tu ad averne bisogno perché il bambino assorbirà da te tutto il nutrimento che necessiterà durante la sua formazione all'interno del tuo utero. E anche una volta uscito. Già perché di questo sale minerale sarà fondamentale anche durante l'allattamento e non solo per la fase di gestazione. Assumere la giusta dose di magnesio ti aiuterà inoltre a contrastare l'insonnia e l'irritabilità che potrebbero presentarsi in questo periodo.

I benefici del magnesio in gravidanza

Quando aspetti un bambino, il feto prende dal tuo corpo tutto il nutrimento del quale ha bisogno per crescere e svilupparsi in modo corretto. E il tuo organismo darà a lui la precedenza sull'alimentazione, perciò il rischio di soffrire di una carenza di magnesio riguarda soprattutto te. E le conseguenze potrebbero essere pericolose, per non dire gravi.

Un corretto apporto di questo sale minerale previene la pressione alta e favorisce l'equilibrio del sistema nervoso e il rilassamento muscolare. Per questa ragione ti aiuterà a non avere crampi, ma soprattutto regola le contrazioni uterine e riduce le possibilità di nausee e vomito. Inoltre, è fondamentale per scongiurare il pericolo di gestosi e parto prematuro. In generale, poi, favorirà il riposo durante i nove mesi di gestazione ed eviterà che gli sbalzi ormonali ti provochino ansia e irritabilità.

Come assumere il magnesio in gravidanza

Le dosi di magnesio consigliate a una donna in gravidanza sono fra i 280 e i 400 milligrammi al giorno. Molto dipende dalle caratteristiche della madre e del feto. Inoltre, tieni presente che questo nutriente è presente in diversi alimenti, perciò è probabile che tu assuma già la porzione quotidiana corretta. Cerca di arricchire il tuo regime alimentare di cereali integrali, verdure a foglia verde, banane e legumi come fagioli e piselli.

Purtroppo, però, l'eccessiva lavorazione dei cibi, tipica di alcuni prodotti industriali, o la cottura di alcuni ortaggi e cereali provoca la dispersione di una buona parte di questi minerale. Ed è per questa ragione che potresti dover ricorrere a integratori che si trovano comunemente in commercio. Il consiglio, in ogni caso, è sempre quello di chiedere un parere al tuo medico o al tuo ginecologo per accertarti riguardo la dieta migliore da seguire, durante un periodo così delicato per il tuo corpo.

Fino a quando assumere il magnesio

È sempre fondamentale che il tuo corpo possa avere tutta la quantità di magnesio della quale ha bisogno. Perciò potresti regolare la tua dieta in modo da assicurarti di fare il pieno di tutti i nutrienti che ti servono e seguire dei cicli di integratori in forma preventiva. Ma da quando rimani incinta, il tuo corpo necessiterà delle dosi anche maggiori. E questo accade principalmente perché il feto ne assimilerà una certa percentuale per potersi sviluppare senza problemi.

Inoltre, è possibile che le eventuali nausee e vomito favoriscano una più rapida espulsione del magnesio. Così come potrebbe accaderti di sudare con più facilità e quindi essere più propensa a eliminare sali minerali che per il tuo corpo sono in realtà preziosi. Perciò a partire dal primo giorno di gravidanza è importante che tu ti assicuri di assumere sempre le dosi di magnesio giornaliere consigliate.

Ma la crescita di tuo figlio dipenderà da te anche volta che hai partorito. Attraverso l'allattamento infatti continuerai a passargli tutto il nutrimento di cui ha bisogno ed è perciò importante che tu sia la prima ad averne a sufficienza. Perciò integrare il magnesio potrebbe essere utile anche in questa fase.

Le controindicazioni del magnesio in gravidanza

Non esistono vere e proprie controindicazioni al consumo di magnesio. L'unica vera situazione nella quale devi prestare particolare attenzione a un eventuale eccesso di questo sale minerale è nel caso tu soffra già di insufficienza renale. In questo caso, infatti, è probabile che il tuo corpo non riesca ad eliminare il nutrimento del quale non ha bisogno e questo si sedimenta.

Un eccesso di magnesio provoca, paradossalmente, gli stessi sintomi di una carenza come crampi, nausea e un effetto lassativo. Anche per questa ragione è importante, soprattutto in gravidanza, che tu eviti le cure fai da te e ti rivolga invece a un medico che ti sappia indicare con certezza se sia il caso di assumere integratori oppure no.