Se incontri un cinghiale, ecco come devi comportarti per non mettere in pericolo né te né lui

A causa della sovrappopolazione e dei rifiuti abbandonati in città, imbattersi nei cinghiali non è poi così raro: ecco il comportamento che devi adottare e chi dovresti chiamare se hai un incontro ravvicinato con uno di questi predatori selvatici della famiglia dei suini.
Sara Polotti 17 Giugno 2022

L'emergenza cinghiali è ormai una realtà che coinvolge diverse regioni italiane, e non solo il Lazio, come prevedibile leggendo le notizie degli ultimi periodi, con i cinghiali che hanno letteralmente raggiunto il centro abitato di Roma. Imbattersi in uno o più cinghiali, dunque, non è purtroppo raro: questi animali selvatici si sono diffusi un po' dappertutto, con i cacciatori che vorrebbero regolare la popolazione ungulata con battute di caccia.

In generale, quindi, è bene sapere come comportarsi quando ci si trova di fronte a uno di questi predatori, che per difendersi potrebbero attaccare provocando danni non indifferenti (e anche la morte) a causa della doppia zanna di cui sono dotati e della loro forza.

Come comportarsi

La regola principale quando ci si trova di fronte a uno o più cinghiali? Stare calmi e molto fermi. Il cinghiale, in natura, è un animale selvatico che non ha molti predatori sopra di lui (soprattutto in Italia) e quindi l'essere umano – con le sue armi – è il pericolo potenzialmente più rischioso. L'istinto di difendersi quindi è molto alto, e per un cinghiale "difesa" significa "attacco".

Quando ci si trova di fronte uno o più esemplari, dunque, bisogna evitare di avvicinarsi e di avvicinarli, di disturbarli e di spaventarli. Abbassa dunque la voce ed evita anche i movimenti bruschi, senza "provare a farlo scappare" agitando per esempio le mani o gridando versi strani.

Se con te c'è un cane, fai ancora più attenzione: il cane potrebbe allarmarsi o allarmarli, abbaiando e attaccando, quindi è necessario richiamarlo e tenerlo al guinzaglio, allontanandosi immediatamente.

In un luogo abitato

Come accennato, in questo periodo non è raro trovare i cinghiali selvatici in città e nei centri abitati, attirati dai rifiuti che rappresentano un cibo facile. In questo caso, continua ad adottare le regole descritte in precedenza per far sì che gli animali non si sentano minacciati e, di conseguenza, non attacchino.

Dopodiché, contatta il Centro di Recupero Animali Selvatici (o CRAS) di riferimento (basterà fare una veloce ricerca su Google): invieranno una squadra di volontari e professionisti che si occuperà di recuperare i cinghiali e di riportarli in natura.

Se lo vedi in difficoltà

Diverso è il discorso quando ti trovi di fronte a un cinghiale in evidente difficoltà, sdraiato e inerme, visibilmente ferito. In questo caso, sempre evitando di avvicinarti troppo, devi chiamare subito il CRAS della tua regione o della tua zona di riferimento: starà ai professionisti e alle professioniste recarsi sul luogo e recuperare la bestia, offrendole il supporto medico o di sostentamento di cui ha bisogno e rilasciandola poi in natura secondo le corrette norme in merito di animali selvatici.