Treevotion, il braccialetto che pianta gli alberi: il progetto di due imprenditori contro la deforestazione

Ignacio e Leandro sono due imprenditori argentini che hanno venduto la loro impresa per dedicarsi a un progetto che possa contribuire alla riforestazione in tutto il mondo. Attraverso Treevotion, chiunque può finanziare la piantumazione e la crescita di almeno due alberi grazie all’acquisto di un braccialetto.
Sara Del Dot 18 settembre 2019

Le foreste di tutto il mondo sono in pericolo. Ogni anno migliaia di ettari di spazi verdi vengono sacrificati per far posto a monocolture industriali, per produrre carta e legname ma anche bruciate dagli incendi che periodicamente divorano una fetta consistente del patrimonio boschivo del Pianeta. Pensa a cosa è accaduto quest’estate in Amazzonia. Soltanto durante il mese di agosto, sono bruciati circa 29.944 chilometri quadrati di foreste, l’equivalente di 4.2 milioni di campi da calcio. Un’area che ha superato di ben quattro volte quella distrutta nel 2018. Ma anche in Italia, dove nemmeno un anno fa le foreste del nord sono state colpite da una forte ondata di maltempo.

Insomma, il rischio in cui incorrono gli alberi, e di conseguenza gran parte degli ecosistemi terrestri, è un problema vero a cui non è possibile voltare le spalle. E sebbene la soluzione ci appaia lontana e a lungo, lunghissimo termine (basti pensare che per tagliare/bruciare un albero è sufficiente qualche minuto mentre per farlo ricrescere sono necessari decenni) sono già diverse le iniziative che hanno preso piede in tutto il mondo per aiutare a ripopolare il Pianeta dei suoi abitanti più importanti.

I danni degli incendi che hanno colpito l’Amazzonia nell’agosto 2019

A contribuire a questo progetto globale di riforestazione si è aggiunto anche l’imprenditore argentino Ignacio Carcavallo, che assieme al suo collega Leandro Chennales ha deciso di fondare un’impresa che consente a chiunque di contribuire al ripopolamento delle foreste di tutto il mondo semplicemente acquistando un braccialetto.

Treevotion, così si chiama il progetto, nasce dalla volontà di Ignacio di lasciare un’impronta positiva nel mondo in cui vive attraverso il proprio lavoro e il proprio spirito imprenditoriale. Prima di occuparsi di deforestazione, Ignacio e Leandro si sono occupati di tutt’altro per ben nove anni. Assieme avevano creato uno dei progetti di e-commerce più grandi e influenti dell’Argentina, un’impresa da oltre 3 milioni di transizioni, 500 lavoratori assunti e 20.000 commercianti coinvolti. Tuttavia, come si legge sul loro sito Internet, sentivano la mancanza di un senso, di un obiettivo concreto che potesse portare a un cambiamento vero nel mondo. Così, nel 2018, Ignacio è partito alla ricerca della giusta ispirazione per cambiare la propria vita. In questo modo, ha potuto conoscere meglio il problema della deforestazione e il conseguente concetto di riforestazione. Un concetto che sarebbe poi diventato la chiave per lasciare il proprio segno nel mondo.

Così, i due imprenditori hanno venduto la loro precedente attività per dedicarsi unicamente a questo nuovo business sociale. Un progetto ambizioso, finalizzato a creare una coscienza collettiva globale sul tema della deforestazione, a sensibilizzare quante più persone possibili, a spingere i cittadini del mondo a fare la loro parte. Ricevendo qualcosa in cambio. Con l’acquisto di uno dei braccialetti a disposizione, Treevotion ti consente di finanziare la piantumazione e la crescita di due alberi nelle zone del mondo che più ne hanno bisogno. L’obiettivo del progetto è di arrivare a piantare 1 miliardo di alberi e aiutare concretamente il mondo a ricominciare a respirare. Al momento, sul sito di Treevotion si legge che sono già oltre 8000 gli alberi piantati. E questo numero non fa che crescere progressivamente, grazie anche alla possibilità che iniziative come questa offrono.