Una voce per l’ambiente: Nina Zilli testimonial dell’iniziativa StopGlobalWarming

Ai microfoni di Ohga la cantante svela il suo lato green, che i più attenti avranno già notato nelle sue canzoni e nelle sue scelte in fatto di moda. Oggi sostiene la petizione di Eumans, movimento fondato da Marco Cappato, per tassare le aziende che producono troppa CO2.
Giulia Dallagiovanna 20 maggio 2020

"Tutti noi possiamo fare qualcosa, dal settore al privato cittadino. Ciascuno di noi può mettere in pratica quegli accorgimenti che ci diciamo fin dagli anni '80. Certo, li avessimo applicati un po' meglio…". Ai microfoni di Ohga, Nina Zilli rivela il suo lato green. I suoi fan lo conoscevano già molto bene, ma forse al grande pubblico era passato più inosservato.

Nina è testimonial della campagna StopGlobalWarming.eu, lanciata da Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, attraverso il movimento Eumans, che riunisce cittadini e attivisti per l'ambiente a livello europeo. La proposta è quella di tassare le aziende che producono troppa CO2 e di alleggerire invece gli stipendi dei lavoratori dal peso delle imposte. La petizione deve però raggiungere il milione di adesioni da 7 diversi Paesi membri dell'UE.

"Dobbiamo pretendere che il mondo vecchio finisca"

"È un'iniziativa per pensare veramente al futuro  – spiega la cantante, – ma non nell'ottica individualista alla quale siamo abituati. Mi riferisco alle generazioni che verranno dopo di noi, perché siamo davvero a un punto di non ritorno. Dobbiamo pretendere che il mondo vecchio finisca".

Il suo interesse per il Pianeta però non nasce ieri. Già nel 2012 cantava "Dimmi come si fa/ ad uscire di qua/ da questo cortile/ della zona industriale/ Siamo condannati a ringraziare queste fabbriche/
che ci danno venti giorni di felicità" in La casa sull'albero, un brano contenuto nell'album L'amore è femmina. E poi le sue scelte in fatto di moda, come la sua stilista preferita: Vivienne Weswtwood, anche lei attenta al problema del cambiamento climatico e alla ricerca di una moda sostenibile, sia dal punto di vista ambientale che da quello sociale.

Ed è sempre lei a lanciare la challenge su Instagram: artisti, ma anche persone comuni, e quindi tu stesso, sono invitati a cantare la loro versione di Eumans, la canzone creata apposta per la campagna.

In un momento in cui rischiamo di dimenticarci della Terra, Nina Zilli e l'iniziativa di cui è testimonial ci ricordano quanto sia tutto collegato e della fondamentale importanza di fermare il riscaldamento globale anche per prevenire una nuova pandemia.