Vietata la caccia al coniglio in Sicilia: il Tar dà ragione agli animalisti

Dopo due sentenze del TAR di Palermo, arriverà la pace per il coniglio siciliano? La storia inizia a settembre e solo oggi si è conclusa. Cacciare il coniglio è vietato. Grazie agli appelli di alcune associazioni, come Lipu, WWF e Legambiente, la decisione dell’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera è stata ribaltata. Adesso i cacciatori dovranno riporre le proprie armi nelle fodere.
Francesco Li Volti 29 Ottobre 2020

Ci voleva il Tribunale. In Sicilia non si può cacciare il coniglio. Il decreto del 28 settembre dell’Assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera – con cui riapriva la caccia nonostante una prima sospensiva dello stesso TAR di Palermo sul Calendario venatorio – era illegittimo perché andava contro la decisione del giudice.

E a ribadirlo ancora una volta c'hanno pensato le associazioni come il WWF, Legambiente e Lipu. La prima sentenza a favore della fine della caccia al coniglio era arrivata il 26 settembre scorso, con grande soddisfazione degli ambientalisti. L'ordinanza del TAR di Palermo sospendeva per tutta la stagione la caccia al coniglio, l'uso del furetto, la caccia alla volpe di settembre, la caccia alla pavoncella e al moriglione, l’abbattimento dei fagiani e della starna e la caccia a gennaio alla beccaccia.

Ma nemmeno il tempo di festeggiare che, due giorni dopo, il 28 settembre, succede l'impensabile.

L'Assessore regionale all'Agricoltura Edy Bandiera, in occasione dell'inaugurazione del Calendario venatorio, aveva emanato il decreto n. 102/Gab, con il quale a tutti gli effetti riapriva la caccia al coniglio in Sicilia. Purtroppo in questa Regione il numero del piccolo mammifero si è drasticamente ridotto negli anni e subisce una pressione venatoria eccessiva.

E quindi qui casca l'asino (in senso retorico). L'assessore ha liberamente reinterpretato la decisione del Tar di Palermo, promuovendo la caccia al coniglio, che, in meno di un mese, ha provocato l’abbattimento di 382.935 animali, ovvero 15 esemplari di coniglio per ogni cacciatore siciliano.

Con l'ennesima sentenza che (speriamo) una volta per tutte ha sancito il divieto della caccia al coniglio in Sicilia, stavolta non c'è scampo per cacciatori e politici. E finalmente Legambiente, Lipu e WWF possono tornare a festeggiare.