A Follonica la prima pista ciclopedonale in plastica riciclata

Per realizzarlo ci sono volute all’incirca 60mila bottiglie di plastica. A livello europeo non si tratta di una novità, ma il comune toscano è il primo in Italia a sperimentare questa soluzione ecosostenibile, che potrebbe rivelarsi un efficace rimedio al problema dello smaltimento dei rifiuti in materiale plastico.
Federico Turrisi 11 settembre 2019

Come ben saprai, quando parliamo di salvaguardia ambientale non possiamo fare a meno di parlare della questione dell'inquinamento da plastica, un materiale onnipresente che impiega anche secoli per biodegradarsi. La principale arma a nostra disposizione per porre quanto meno un argine a questo problema è recuperare e riciclare in maniera adeguata i rifiuti di plastica. È l'economia circolare, bellezza. La realizzazione di manti stradali ecosostenibili può rivelarsi un prezioso alleato per ridare una seconda vita ai materiali plastici, sottraendoli alla discarica o al termovalorizzatore.

In varie parti d'Europa si stanno conducendo delle sperimentazioni a riguardo. Se ricordi, ti abbiamo parlato di PlasticRoad, la pista ciclabile in Olanda composta per il 70% di plastica riciclata, e dell'esperimento di Zermatt, in Svizzera, dove verrà verificata la tenuta di uno speciale asfalto stradale realizzato da un'azienda scozzese, la MacRebur, con una percentuale di scarti di plastica.

E l'Italia? Si sta cominciando a partire anche qui. L'esempio lo dà il Comune di Follonica, in provincia di Livorno. Qui, e per la precisione nel tratto che collega il ponte sul torrente Petraia e la Biblioteca della Ghisa nell’area Ex Ilva, all'inizio di settembre sono stati installati i primi 20 metri di passerella ciclopedonale in plastica riciclata. Per la realizzazione di questa opera, secondo le stime dell'assessorato all'ambiente del comune toscano, sono servite all'incirca 60 mila bottiglie di plastica. A dimostrazione del fatto che una corretta raccolta differenziata dà i suoi frutti per l'intera comunità e può contribuire in maniera determinante a risolvere il nodo dello smaltimento dei rifiuti plastici. Adesso dovrà essere verificata la resistenza dell'ecoviale: in caso di esito positivo, il Comune di Follonica sta già valutando di sostituire l'intero percorso ciclopedonale con listelli in plastica riciclata.