A Riccione il Natale è green: solo materiali di riciclo per addobbare gli alberi della città

Sette alberi, sette quartieri, un concorso e in premio quasi 50 nuovi alberi. Gli addobbi possono solo essere materiali di riciclo. L’albero più bello si aggiudica la piantumazione di una cinquantina di alberi per rendere il quartiere vincitore ancora più verde. Questo è il Green Christmas Riccione.
Gaia Cortese 21 dicembre 2019

È biodegradabile, assorbe CO2 e può essere ripiantato se ha ancora le radici. Insomma, meglio un albero vero che finto, sempre che il suo smaltimento sia gestito in modo corretto. Un esempio virtuoso di come le cose andrebbero fatte è il Green Christmas Riccione, un progetto che unisce il rispetto dell’ambiente, il tema dell’ecosostenibilità e l’importanza della presenza e dell’implementazione del verde in città con la tradizione natalizia.

Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, è previsto il posizionamento di sette alberi di Natale donati da Info Alberghi srl, in sette diversi quartieri della Città: Spontricciolo, zona Play Hall, Raibano, San Lorenzo, Paese, Abissinia e Fontanelle.

Solo materiali di riciclo

In ogni quartiere, infatti, è stato allestito un grande albero decorato esclusivamente con materiali di riciclo. Autori di addobbi e decorazioni sono stati i Buon Vicinati e i Comitati di quartiere, ma soprattutto i bambini delle scuole, per dar loro testimonianza di quanto l’educazione ambientale sia una disciplina fondamentale per la loro formazione e per render loro più consapevoli e responsabili nei confronti dell’ecosistema in cui vivono.

Il concorso

Il Green Christmas Riccione prevede un concorso: il quartiere con l’albero più originale sarà premiato dall’Amministrazione con la piantumazione dei sette alberi di Natale più altri 40 alberi di varie specie come aceri, ligustri giapponesi e lagerstroemia, donati dall’Amministrazione stessa.

“Anche quest’anno con la seconda edizione del Green Christmas dedichiamo all’ambiente un’attenzione particolare con la piantumazione di una cinquantina circa di nuovi alberi nei quartieri. Verde, scuola, solidarietà, quartieri e terza età, sono le parole chiave di un progetto che punta ad avvicinare i bambini e in generale la Comunità, al bello alla cura per il verde” ha commentato l’assessore all’ambiente Lea Ermeti che, con l’assessore servizi alla persona Laura Galli e l’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra, hanno organizzato la seconda edizione del progetto.

Nella scorsa edizione il quartiere vincitore aveva deciso in accordo con l’Amministrazione, di distribuire le piante vinte in altre zone della città: un gesto di partecipazione alla causa comune e di solidarietà che dimostra la volontà di allargare, tramite questa iniziativa, il vero spirito del Natale a tutta la città.