Città verdi nel mondo: quali sono le migliori?

Intanto bisogna capire cosa intendiamo per “verde”: le città con più giardini, con più alberi, o quelle all’avanguardia sui temi della sostenibilità e della lotta al cambiamento climatico? Abbiamo sondato tutte le opzioni e le classifiche, spesso, coincidono.
Gianluca Cedolin 3 Marzo 2020

Secondo le stime dell’Onu e della Banca mondiale, nel 2050 toccheremo quota 10 miliardi di abitanti: 7 su 10 di questi vivranno in aree urbane. L’abbandono delle campagne per le città è un fenomeno che puoi già vedere adesso, perché è in atto da anni, così come il continuo ampliarsi delle aree urbane, che si allargano a macchia d’olio inglobando i dintorni per far fronte all’arrivo della gente. Dato per incontrovertibile l’aumento della popolazione cittadina, le grandi metropoli (ma anche quelle di medie dimensioni) devono adattarsi per continuare a essere vivibili, a livello sociale, ambientale, culturale. Molte città si sono poste alla guida nella lotta ai cambiamenti climatici, realizzando nuove aree verdi, investendo sulle energie rinnovabili, sulla mobilità sostenibile e su progetti di agricoltura urbana. Definire quali siano le città più verdi del mondo non è così semplice, ma noi ci abbiamo provato.

Le città con più aree verdi

Oggi l’aggettivo “verde” (e la sua traduzione green in inglese) può indicare sia qualcosa di specifico, nel senso di area di colore verde e quindi dove sorgono piante, fiori, alberi, prati, sia qualcosa di più grande, che investe anche i campi della sostenibilità e dell’ambiente.

Se consideriamo solo il primo parametro, quindi diciamo il verde in senso stretto, possiamo prendere in esame il Green city index calcolato dall’agenzia olandese TravelBird, che ha misurato l’estensione del verde all’interno dell’area metropolitana, diviso in tre categorie: realizzato dall’uomo (parchi, giardini pubblici), naturale (foreste preservate) e verde per produzione di cibo (gli orti urbani, le vigne, i cortili in cui si coltiva).

Avresti mai immaginato che Roma fosse tra le dieci città più verdi al mondo? Ebbene, secondo questa classifica, è al settimo posto. In testa, secondo il Green city index, c’è la capitale dell’Islanda, Reykjavik, con 410,84 metri quadrati di verde pubblico per abitante (nel 2018), seguita dalla neozelandese Auckland (357 mq green pro capite). Chiude il podio Bratislava. La Città eterna si classifica settima, come detto, grazie ai suoi 166 metri quadri di verde per abitante. E d’altronde, con tutte quelle bellissime “ville”, dalla più famosa, Villa Borghese, alle varie Villa Ada, Villa Torlonia…

Le città più sostenibili

Ma sebbene avere molto verde urbano sia fondamentale, ci sono anche altri elementi che concorrono a definire quanto sia verde una città (questa volta in senso lato). D’altronde alle città è dedicato anche uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu, l’11esimo, intitolato: rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e, appunto, sostenibili.

In questo senso fare una classifica è più difficile, perché sono più aleatori i parametri di misurazione. Certo è, però che ci sono delle città che ritornano sempre nelle varie classifiche, come Oslo, nominata “Capitale green d’Europa del 2019” dalla Commissione europea, che ha un piano per arrivare a zero emissioni entro il 2050 e dove già adesso il 30% delle auto vendute sono elettriche.

Per definire le città più sostenibili, ci siamo affidati alla classifica della no profit Climate reality project, che ha stabilito le cinque metropoli in testa nella guida alla transizione verso un futuro sostenibile. Al primo posto, come in molte altre classifiche, c’è Copenhagen. La capitale della Danimarca vuole raggiungere la carbon neutrality entro il 2025 e ha investito tantissimo in tecnologie di risparmio energetico, dal famosissimo impianto a biomasse su cui si può anche sciare alla grande ascesa dell’elettrico.

Seguono nella classifica San Francisco, per l’efficienza energetica degli edifici e la rivoluzione della mobilità (oltre la metà dei bus sono già a emissioni zero) e Vancouver (in Canada), una delle prime metropoli ad avere un piano ambientale organico, tra riduzione delle emissioni e ampliamento delle aree verdi. Chiudono la top 5 Stoccolma, un’altra capitale del Nord Europa, e Singapore, una città-stato dove la modernissima tecnologia sta portando grandi risultati nella sostenibilità.

Le città con più alberi

Poco tempo fa ti abbiamo raccontato quali sono i migliori alberi da far crescere in città. Ora siamo andati a vedere quali sono le migliori città nel far crescere gli alberi: una classifica del Senseable city lab dell’Mit ha calcolato la percentuale di alberi che ricopre le principali città del mondo. Al primo posto c’è Tampa, in Florida, la cui superficie urbana è coperta per il 36,1% da alberi! Oltre un terzo! Seguono Singapore, Oslo, Sydney e Vancouver, tutte con percentuali superiori al 25%.