Come pulire l’ombelico e prevenire le infezioni

L’ombelico non è semplicemente una cicatrice, è simbolo di sensualità. Per questo motivo spesso si “addobba” con piercing, tatuaggi e gioielli. È però anche un zona del corpo che deve essere mantenuta pulita con un po’ di attenzione, perché proprio qui possono formarsi spiacevoli infezioni a cui fare attenzione, che peraltro possono provocare anche cattivi odori.
Valentina Rorato 2 Settembre 2021

L’igiene personale è molto importante, da quella delle mani a quella intima. E sicuramente spendi una parte della tua giornata a lavarti con attenzione e a usare i prodotti adeguati alla tua pelle. C'è, però, una piccola area che tendiamo tutti a trascurare. È l'ombelico. Quel piccolo buchino al centro del tuo addome è terreno fertile per tante infezioni che possono, tra l’altro, provocare anche cattivo odore. È un'area occlusa in cui la pelle poggia sulla pelle, creando un ambiente buio e umido in cui batteri e lieviti possono riprodursi e può diventare un pozzo nero per i microbi se non adeguatamente pulito. I problemi all'ombelico sono tecnicamente più comuni per le persone che hanno i piercing, ma anche coloro che non hanno decorazioni e gioielli devono fare molta attenzione alla pulizia.

Perché puzza

L’ombelico può puzzare per diversi fattori. E sebbene lievi odori siano normali, quando diventa pungente o ci sono secrezioni potrebbe essere a causa di:

  • Un'infezione fungina o micotica
  • Un'infezione batterica
  • Una ferita o un livido intorno o all'interno dell'ombelico
  • Un semplice accumulo di sudore e sporcizia

Sintomi dell'ombelico infetto

I sintomi dell’ombelico infetto sono:

  • Pelle rossa e pruriginosa intorno alla zona
  • Cattivi odori
  • Rigonfiamento
  • Secrezione giallo, verde o di colore scuro
  • Dolore persistente, in particolare intorno a un piercing
  • Vesciche intorno all'ombelico o al piercing

Come pulirlo

Pulire l’ombelico è semplice e, nella maggior parte dei casi, è sufficiente fare una bella doccia con sapone. Non è necessario strofinare, ma dovresti assicurarti che l’acqua lavi via lo sporco evidente e gli accumuli all’interno.

Se il tuo ombelico è sporgente sei fortunato, perché probabilmente sarà sempre abbastanza pulito. Se invece il tuo buchino rientra potresti aver bisogno di un po’ più di cura. Prendi della soluzione salina e immergici un dito o un panno morbido e poi passalo delicatamente all’interno.

Questo dovrebbe sciogliere i germi ostinati che possono causare cattivi odori. Quindi sciacqua con acqua corrente e e asciuga tamponando. Mai strofinare, per evitare di creare irritazioni e resisti alla tentazione di applicare lozioni o creme. L'umidità extra di questi prodotti può contribuire a creare un ambiente poco sano.

Ombelico con il piercing

Se hai un piercing all'ombelico, dovrai essere più preciso nella pulizia. Puoi sempre usare della soluzione salina e applicarla con un panno morbido sull'area come se fosse impacco più volte al giorno (soprattutto i primi tempi). Questo dovrebbe rimuovere qualsiasi secrezione o crosta. Asciugalo quando hai finito. Come alternativa alla soluzione salina puoi usare del semplice alcol denaturato.

Ricorda che se il tuo ombelico puzza ancora e non risponde a questi approcci, dovresti visitare un medico. Se sviluppi arrossamento, gonfiore, dolore o secrezione, l'ombelico potrebbe essere infetto e un dermatologo saprà sicuramente consigliarti la giusta terapia. Infine, qui trovi i consigli fondamentali per rispettare una buona igiene personale.