Coronavirus: gli animali non possono diffondere il virus, lo sottolinea anche il Ministero della Salute

Le linee guida del Ministero della Salute citano anche gli animali da compagnia. Le fake news, all’ordine del giorno sui social, stanno aumentando con l’arrivo dei contagi da coronavirus in Italia: è bene fare un po’ di chiarezza.
Alessandro Artuso 24 Febbraio 2020
* ultima modifica il 22/09/2020

Non essere correttamente informati sul coronavirus, soprattutto visti i casi in continuo aumento in Italia, rischia di far circolare delle notizie non corrette. Uno dei casi che ti proporrò è quello degli animali da compagnia e delle notizie che parlano di possibili contagi con conseguente diffusione del virus. La realtà è però molto diversa ed è bene chiarire una cosa fondamentale: il contagio causato dagli animali domestici è una fake news. Il Ministero della Salute ha stilato dieci punti per parlare del coronavirus, citando anche gli animali.

Gli animali e il coronavirus

Proprio il decimo tra i punti del decalogo del Ministero della Salute parla degli animali da compagnia. Che siano cani, gatti, pesciolini e via dicendo, è bene ricordare che i tuoi amici animali non possono in alcun modo essere strumento di contagio. Il Ministero ha spiegato che "non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla".

I consigli del Ministero della Salute

Ecco i dieci consigli del Ministero della Salute a proposito del coronavirus:

  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhio, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  7. Usa le mascherine solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
  8. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e se tornato dalla Cina da meno di 14 giorni
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

Fonte| Ministero della Salute

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.