Cosa potresti utilizzare al posto del burro? Vediamo insieme tutti i sostituti

La scelta di eliminare il burro dalla propria alimentazione è sempre più diffusa: per ragioni di salute (evitando i grassi animali) o per decisione etica e personale, i motivi sono diversi. Come puoi quindi sostituire questo grasso animale? Quali sono gli ingredienti per ottenere gli stessi risultati in cucina?
Sara Polotti 18 Febbraio 2021

Un tempo c'era solo la margarina: lei e solo lei, unica sostituta del burro. Panetto di grasso ottenuto da materie vegetali, la margarina, tuttavia, non è amata da tutti. Oggigiorno fortunatamente puoi decidere di evitare il burro utilizzando moltissimi altri grassi di natura animale o vegetale ottenendo più o meno gli stessi risultati del primo.

Ecco dunque gli ingredienti da utilizzare al posto del burro in base alle ricette e alla tipologia di preparazioni in cucina.

Gli ingredienti per sostituire il burro

L'olio

Semplice, diffuso e molto utilizzato, l'olio diventa il primo sostituto del burro. Per cucinare è sempre meglio usare quello di semi, e non quello più corposo extra vergine d'oliva. Per i soffritti e le ricette che prevedono di friggere i cibi nel burro (come la carne impanata o le patate in padella), ad esempio, scegli quello di semi di arachide.

Nelle ricette da forno, invece, è possibile utilizzare l'olio al posto del burro diminuendo un po' la quantità e andando ad occhio: se una torta prevede il burro ammorbidito, ad esempio, possiamo sostituire la quantità di burro con una quantità un po' meno corposa di olio di semi di girasole, fino ad ottenere la cremosità esatta dell'impasto. Tendenzialmente, il rapporto è 10 a 8: per 100 grammi di burro, utilizzane 80 di olio.

Per quanto riguarda le tortiere da imburrare, di nuovo è l'olio a venire in aiuto: basta ungere la teglia, la leccarda o lo stampo con dell'olio, imbevendo della carta cucina e passandolo bene su tutte le superfici.

Infine i risotti: se preferisci non usare il burro, soffriggi la cipolla solo nell'olio a inizio cottura ed evita di mantecare con il burro, scegliendo solo il formaggio grattugiato o, per un'alternativa totalmente vegetale, il lievito alimentare in scaglie.

La ricotta o il formaggio cremoso

Di nuovo per le torte e i dolci da forno, il burro nell'impasto – che in questo caso serve per dare la morbidezza – può essere sostituito con la stessa quantità di ricotta o formaggio cremoso.

Lo yogurt

Lo stesso discorso vale per lo yogurt: in certe preparazioni come i dolci da forno puoi sostituire il burro con lo yogurt (meglio se senza grassi e naturale, senza zuccheri aggiunti). Stavolta, tuttavia, pesane un po' di più: ogni 100 grammi di burro dovrai utilizzarne 125 grammi.

La margarina

La margarina resta in ogni caso la perfetta sostituzione del burro quando cerchi la stessa consistenza di quest'ultimo, ad esempio per il pane, burro e marmellata per la colazione e la merenda o per le tartine che prevedono un ricciolo di burro. In questo caso, l'alternativa vegetale è la margarina, che ricorda moltissimo il burro nel colore, nel sapore e nella fattura.