Creare il compost in casa utilizzando l’energia solare: ecco la compostiera di Enea

L’Agenzia ha creato un nuovo strumento per il riciclo domestico dei rifiuti organici, alimentata da un piccolo pannello solare (ma anche, se serve, dalla rete elettrica).
Gianluca Cedolin 19 Febbraio 2021

L'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) ha brevettato una innovativa compostiera domestica solare. Si tratta di uno strumento utilissimo per l'economia circolare, in quanto permette di riciclare i rifiuti organici casalinghi e trasformarli in terriccio fertile, con l'importante aggiunta dell'alimentazione fotovoltaica. Sono tante, ormai, le persone che producono il compost con i propri scarti alimentari e del giardinaggio: ora, con la nuova invenzione di Enea, potranno farlo utilizzando una fonte di energia pulita e rinnovabile come quella solare, mettendo la compostiera sul balcone o in giardino.

Gli esperti dell'Agenzia hanno pensato questa nuova compostiera come un elettrodomestico, rendendo possibile l'utilizzo anche dentro casa, attraverso l'allaccio alla rete elettrica, e creandola in maniera stagna, quindi senza fuoriuscita di cattivi odori. Composta di tre camere poste in verticale, che permettono il trasferimento del materiale organico per caduta, ha al suo interno un sistema di movimentazione, uno di fornitura di aria fresca e un bio-filtro contro gli odori dei gas prodotti nella degradazione della sostanza organica. Per il momento il prototipo creato riesce a estrarre circa 5 chili al giorno, ma Enea sta creando anche dei modelli piccoli, per un uso familiare e domestico.

Se tutti avessimo una compostiera in casa, i benefici sarebbero enormi a livello ambientale ed economico: non si parla solo del contributo nel riciclo dell'organico, e della sua trasformazione in terra dalla quale possiamo far nascere delle piante (un beneficio per l'ambiente). Bisogna infatti aggiungere il risparmio dell'energia necessaria per la raccolta, il riciclo o lo smaltimento dei rifiuti. A questo proposito, vi avevamo raccontato l'iniziativa di alcuni comuni del lodigiano, che avevano previsto uno sconto sulla tassa per i rifiuti a chi avesse fatto il compost in casa.