Crema per le ginocchia screpolate: la ricetta fai da te

Le ginocchia screpolate sono spesso caratterizzate da macchie scure e pelle molto secca. Come si curano? Devi semplicemente idratare molto bene la zona, magari utilizzando una crema fatta in casa, e fare uno scrub un paio di volte la settimana. Qui trovi i consigli per esfoliare la zona correttamente e la ricetta di un burro.
Valentina Rorato 24 Maggio 2021

Le ginocchia screpolate non solo rendono la tua gamba esteticamente trascurata, ma ti fanno sembrare più vecchio. Hai mai notato? La cura antiage dovrebbe tenere in considerazione non solo del volto e del collo, ma anche di altre zone del corpo, che spesso si danno un po’ troppo per scontate. Con la bella stagione, è normale eliminare i pantaloni lunghi e i collant, ma anche accorgersi che le tue gambe sono in un pessimo stato. Che cosa devi fare?

Usare una crema idratante è una risposta piuttosto ovvia. Tuttavia, non solo è fondamentale per nutrire e ammorbidire la pelle secche, soprattutto in zone difficili, come l’articolazione del ginocchio, ma ti permette di idratare meglio la cute, che si abbronzerà in modo più uniforme.

Prima però dell’applicazione, devi fare uno scrub. Un consiglio importante: non strofinare in modo esagerato. Quando stai esfoliando, lascia che il prodotto faccia il suo lavoro e non sentire il bisogno di rimuovere uno strato di cellule sane premendo troppo forte. E dopo aver finito la doccia o il bagno, assicurati di asciugare piuttosto che strofinare l'asciugamano avanti e indietro su tutto il corpo con tutte le tue forze. Un lavaggio eccessivo può far staccare la pelle secca prima che sia pronta per essere rimossa.

Crema per le ginocchia screpolate

Ingredienti

  • 200 grammi burro di karité
  • 100 grammi olio di cocco
  • 100 ml olio di mandorle
  • 30 gocce di oli essenziali

Preparazione

Sciogli il burro di karité e l'olio di cocco insieme a bagnomaria. Poi lascia raffreddare il composto per 30 minuti. A questo punto puoi aggiungere gli oli essenziali e l'olio di mandorle e mescolare bene. Lascia nuovamente riposare la miscela finché non si avvicina alla temperatura ambiente e inizia a solidificarsi. Per capire se è pronta, devi premere il composto con il dito e dovrebbe apparire una sorta di impronta.

A questo punto, usa un mixer o monta il burro a mano con una frusta. Quando è aumentato considerevolmente di volume e ha una consistenza liscia e burrosa, smetti di mescolare e trasferiscilo in un barattolo di vetro pulito. Conservalo in un luogo fresco e buio per massimo 6 mesi. Poiché questa formula non utilizza conservanti o stabilizzanti, potresti scoprire che il burro per il corpo perde parte della sua ariosità nel tempo. Se ciò accade, semplicemente montalo di nuovo con il tuo mixer per rianimarlo! Applicalo tutti i giorni dopo la doccia o comunque prima di andare a letto. Noterai un miglioramento già nella prima settimana.