I cani si accorgono se sei malato dal tuo odore: uno studio spiega come ci riescono

Il tuo amico a quattro zampe non è solo un compagno di vita, ma un attento osservatore. I cani si accorgono se i padroni sono malati, anche gravemente, perché ne percepiscono alterazioni negli odori e questa capacità può essere usata per la diagnosi precoce.
Valentina Rorato 23 Gennaio 2023
* ultima modifica il 23/01/2023

I cani percepiscono il mondo in modo diverso dagli umani. Possono sentire suoni molto più acuti dell’uomo e talvolta riconoscono odori che per noi sono inesistente. Chi vive con un amico a quattro zampe lo sa bene e si sarà anche accorto che quando sta male, il suo cane lo sa. Uno studio recente, condotto dai ricercatori svedesi del Karolinska Institutet diretto da Sinisa Bratulic, ha individuato in che modo questi animali così speciali siano in grado di fiutare le malattie.

La ricerca, pubblicata su PNAS, era inizialmente concentrata su un metodo non invasivo per la diagnosi precoce del cancro dalle urine, il cui odore permette ai cani di percepire la presenza o meno del tumore, ma anche di diabete, epilessia, emicrania o narcolessia con qualche ora di anticipo. Gli esperti hanno identificato ben 14 diversi tipi di cancro in base alla concentrazione di glicosaminoglicani (sigla GAG) che normalmente fanno parte della matrice extracellulare dei tendini ai quali, insieme all'elastina e al collagene, conferiscono proprietà elastiche che consentono loro di stirata. Pare che queste sostanze siano alterate dai tumori con degradazione nel sangue e nelle urine.

Apparentemente sono inodori per l’uomo, ma non per i cani, che hanno un olfatto che è composto da 150-300 milioni di cellule, a differenza dell’uomo che ne ha solo  cinque con un'area cerebrale di riconoscimento degli odori di circa cinque centimetri quadrati, rispetto a 150 di un cane.

Ovviamente, il corpo assume un odore diverso a seconda della malattia. Per esempio, la chetoacidosi diabetica può causare alito fruttato o con odore di acetone. Tuttavia, con i loro potenti nasi, i cani possono rilevare molti odori di cui gli esseri umani semplicemente non sono consapevoli. I cani diabetici, nel senso di sensibili al diabete, in allerta possono dire quando i livelli di glucosio nel sangue del loro proprietario sono bassi a causa dei cambiamenti nei composti organici volatili nel respiro del loro padrone.

Quindi, se la tua malattia cambia la chimica del tuo corpo e il tuo cane sa quando hai un odore diverso, non dovrebbe sorprenderci la sua capacità di reagire a un problema fisico. Ma non è tutto ciò che i cani potrebbero notare in caso di cattiva salute del loro padrone: leggono bene linguaggio del corpo umano. Quindi, il tuo cane ti osserva costantemente e interpreta il tuo comportamento.

Soprattutto se avete instaurato una serie di abitudini, come la passeggiata della sera, il gioco della mattina o magari sa che a una determinata ora ti sposti in cucina per preparare i pasti, è improbabile che sfugga alla sua attenzione una stanchezza nuova, un passo rallentato o un carattere più stanco.

Fonte | Noninvasive detection of any-stage cancer using free glycosaminoglycans pubblicato il 5 dicembre 2022 su Pnas.

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.