In India gli uccelli si schiantano a terra perché disidratati dal caldo torrido

Stremati e incapaci di continuare a volare a causa della carenza idrica, migliaia di uccelli cadono dal cielo e vengono ritrovati dai volontari abbandonati al suolo senza forze. In India sta verificando l’estate più calda degli ultimi decenni, con temperature che negli ultimi giorni sono oltre i 40°C.
Martina Alfieri 16 Maggio 2022

L'estremo calore che sta colpendo in questo periodo diverse zone dell'India sta già avendo gravi conseguenze anche sulla salute degli animali: ogni giorno moltissimi uccelli precipitano a terra, incapaci di continuare a volare perché stremati dal caldo e dalla disidratazione. Le temperature da alcune settimane stanno superando i 40°C, con picchi di 46°C, facendo temere per la salute di numerose specie.

In particolare nello stato occidentale di Gujarat tanti volontari sono impegnati quotidianamente per cercare di soccorrere gli uccelli che ritrovano abbandonati al suolo: tra le immagini che circolano sul web, si vedono aquile e pappagalli ritratti mentre vengono nutriti e idratati dai medici veterinari. Si parla già di migliaia di esemplari in difficoltà, che cadono letteralmente dal cielo.

Il caldo torrido degli ultimi mesi ha prosciugato le risorse idriche del territorio in quella che è stata definita l'estate più calda degli ultimi decenni. Le specie che volano più in alto – come i piccioni e alcuni rapaci – sarebbero quelle più minacciate dalle ondate di calore estremo.

"Quest'anno è stato uno dei peggiori degli ultimi tempi", ha raccontato all'agenzia di stampa Reuters Manoj Bhavsar, impegnato a fianco dell'organizzazione Jivdaya Charitable Trust, che si occupa di mettere in salvo gli uccelli in difficoltà. "Abbiamo registrato un aumento del 10% nel numero di uccelli che hanno bisogno di essere salvati".

Sappiamo che i cambiamenti climatici e il surriscaldamento globale incidono negativamente sulla salute delle persone. Anche molte specie animali, però, stanno già soffrendo per la crisi climatica, e la situazione degli uccelli in India ne è solo un esempio: nei mesi scorsi, uno studio ha accertato che sempre più frequentemente anche gli animali da compagnia sono vittime di colpi di calore.