Insetti a tavola: via libera dell’Efsa per il consumo di un particolare tipo di locusta

Dopo le tarme della farina, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha espresso il suo parere favorevole per quanto riguarda il consumo alimentare delle locuste migratorie congelate ed essiccate. Ma prima di poterle mangiare al ristorante o di comprarle al supermercato ci vorrà ancora del tempo.
Federico Turrisi 9 Luglio 2021
* ultima modifica il 11/09/2021

Che ne diresti di uno spuntino a base di locuste? Questa domanda potrebbe presto diventare meno bizzarra del solito in Italia e in Europa. Dopo le tarme della farina, è infatti arrivato l'ok dell'Efsa (l'Autorità europea per la sicurezza alimentare) per il consumo alimentare di un altro insetto: la Locusta migratoria.

Attenzione, però. Il parere elaborato dal gruppo di esperti riguarda la sicurezza delle formulazioni congelate ed essiccate della locusta migratoria ed è stato fornito in risposta a una richiesta specifica fatta dalla Commissione Europea. Sono stati valutati alcuni parametri, come il profilo nutrizionale, l’eventuale tossicità e i rischi microbiologici e chimici.

Le locuste sono un novel food sicuro e non svantaggioso, sostengono gli scienziati dell'Efsa. Tuttavia, il loro consumo potrebbe innescare una sensibilizzazione primaria alle proteine ​​della Locusta migratoria e causare reazioni allergiche in soggetti con allergia a crostacei, acari e molluschi. Il parere dell'Efsa servirà dunque da base per una decisione imminente sull'approvazione delle condizioni d'uso e della commercializzazione, come la determinazione di specifici requisiti di etichettatura per le allergie, che dovrà poi essere adottata dalla Commissione europea e dagli Stati membri dell'Ue.

Le locuste sono tristemente famose per la loro voracità e per essere un'autentica piaga per gli agricoltori. In Africa l'invasione di questi insetti ha creato e sta creando giganteschi problemi, aggravando il problema della fame in Paesi dove la sicurezza alimentare e l'approvvigionamento di cibo non sono garantiti come si dovrebbe. Sempre nel continente africano, in particolare nella fascia centro-orientale, le locuste sono considerate una vera e propria prelibatezza e si preparano in vari modi: lesse, fritte, arrostite. E i cittadini europei sono pronti ad aprirsi a questa possibile nuova pietanza?

Fonte | Efsa

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.