La curcuma è davvero un elisir di lunga vita?

Sembrerebbe proprio di sì. Grazie al suo potere antiossidante, la curcuma è particolarmente indicata per contrastare l’azione dei radicali liberi e prevenire così l’invecchiamento cellulare. Inoltre, rinforza le difese immunitarie, aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo e possiede anche proprietà antinfiammatorie.
Federico Turrisi 14 giugno 2020

Se la chiamano la regina delle spezie ci sarà un motivo. Il successo della curcuma si deve soprattutto alle sue molteplici proprietà terapeutiche. L'elenco delle virtù della curcuma è piuttosto lungo e non a caso viene considerata un "superfood". Puoi considerarla a tutti gli effetti un valido alleato per mantenerti giovane e in forma, ovviamente se il suo consumo è aggiunto a una dieta sana ed equilibrata.

La curcuma è considerata un autentico anti-age per il suo potere antiossidante: da una parte rafforza il sistema immunitario, dall'altra contrasta l'azione dei radicali liberi e l'invecchiamento cellulare, mantenendo la pelle giovane. Non solo, la curcuma ha anche proprietà antinfiammatorie e perfino antitumorali e può dare un supporto nel tenere lontane patologie come diabete e obesità. Aggiungere un pizzico di curcuma ai tuoi piatti contribuisce alla diminuzione di zuccheri nel sangue e all'aumento del colesterolo "buono" HDL, a scapito di quello "cattivo" LDL.

Non è finita qui. La curcuma aiuta a combattere la sindrome metabolica e fa bene al fegato, favorendo la produzione di bile e il suo deflusso verso l’intestino. Tant'è vero che la curcuma è consigliata per chi vuole dimagrire e riequilibrare la salute intestinale. Ricordiamo che le tisane e gli infusi che hanno tra i loro ingredienti la curcuma oppure il famoso golden milk (bevanda a base di curcuma e latte, vaccino o vegetale a seconda delle preferenze), oltre a essere indicati tra i rimedi naturali contro i dolori articolari e gli altri sintomi del raffreddore, sono considerati utili per migliorare la digestione.

Insomma, affermare che la curcuma sia un elisir di lunga vita non è poi così un'esagerazione. Ma, come in tutte le cose, attenzione! La dose consigliata da assumere quotidianamente per poter beneficiare al meglio delle proprietà di questa spezia si aggira intorno ai 3 grammi (l'equivalente di un cucchiaino, se la consumi in polvere). Il consumo eccessivo di curcuma potrebbe causare disturbi gastro-intestinali: nausea, diarrea, meteorismo. Se soffri di calcoli biliari, infine, è meglio se ne stai proprio alla larga.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.