Le proprietà dei mirtilli rossi, il frutto nativo del Nord America

Piccoli e molto aspri. I mirtilli rossi sono frutti, di origine americana, molto importanti per la salute. Conosci le loro proprietà? Devi sapere che un bicchiere di succo (senza zucchero aggiunto) di cranberries al giorno potrebbe mantenere bassi i livelli del tuo colesterolo e prevenire eventuali infezioni alle vie urinarie.
Valentina Rorato 7 Gennaio 2021
* ultima modifica il 07/01/2021

I mirtilli rossi, conosciuti anche in Italia con il tradizionale nome inglese, ovvero cranberries, sono delle bacche dal gusto acido che fanno molto bene alla salute. Prevengono le infezioni alle vie urinarie e sono alleati della linea.

La pianta

Le piante di mirtillo rosso, o Vaccinium macrocarpon, sono viti perenni legnose, che raggiungono massimo a 20 cm di altezza. Sono originarie delle zone temperate della costa orientale degli Stati Uniti centrali (che vanta ben il 60 percento della produzione mondiale) e del Canada meridionale.

Gli steli delle piante di mirtillo rosso sono ispidi e striscianti. Le foglie sono sempreverdi, ovali o ellittiche e lunghe meno di 1-2 cm. Piccoli fiori a forma di campana compaiono a giugno e hanno una corolla quadrilobata tinta di rosa. Le bacche tonde cremisi, che fanno capolino a settembre, hanno all'incirca le dimensioni del ribes e sono spesso macchiate; hanno un sapore acido, estremamente caratteristico. Vengono raccolte all'inizio di settembre fino alla fine di ottobre.

Come si coltivano? Questo frutto preferisce terreni acidi di torba o muffe vegetali con uno strato superficiale di sabbia, ma a livello industriale i campi vengo allagati (assomigliano quasi a delle risaie), tanto la raccolta dei frutti spesso si fa sulla superficie dell’acqua.

I valori nutrizionali

I valori nutrizionali dei mirtilli rossi sono molto interessanti. Di seguito puoi leggere i dati per 100 grammi di prodotto fresco:

  • Calorie 46 kcal
  • Colesterolo 0 mg
  • Carboidrati 11,97 g
  • Grassi 0,13 g
  • Fibra alimentare 4,6 g
  • Zucchero 4 g
  • Proteine 0,4 g
  • Acidi grassi saturi 0 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0,1 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0 g
  • Sodio 2 mg
  • Potassio 85 mg
  • Vitamina A 60 IU
  • Vitamina C 13,3 mg
  • Calcio 8 mg Ferro 0,3 mg
  • Vitamina B6 0,1 mg
  • Magnesio 6 mg

Le proprietà e i benefici

Le proprietà e i benefici dei mirtilli rossi sono davvero numerose. Prima di tutto sono ricchi di vitamina C e fibre, importanti per il benessere del sistema immunitario ma anche per quello dell’apparato digerente. La caratterista più famosa è quella di avere un ruolo nella prevenzione e nella cura delle infezioni del tratto urinario. L'alto livello di proantocianidine aiuta a ridurre l'adesione di alcuni batteri alle pareti del tratto urinario.

Sono un alleato del dimagrimento e delle diete ipocaloriche. Il succo di mirtillo rosso ha un effetto emulsionante sui grassi depositati nel corpo che a loro volta favoriscono la perdita di peso. Poiché sono ricchi di fibre, aiutano anche a rimanere sazi più a lungo.

I mirtilli possono inoltre influenzare positivamente i livelli di colesterolo (prima di tutto perché non ne contengono) e hanno dimostrato di ridurre i fattori di rischio cardiometabolico, secondo una recensione pubblicata nel novembre 2020 sul Journal of the Science of Food and Agriculture.

Le controindicazioni

Non sono molte le controindicazioni dei mirtilli rossi e dei prodotti a base di questo frutto. Sono considerati sicuri, ma il consumo eccessivo può causare disturbi allo stomaco, diarrea e può aumentare il rischio di calcoli renali. I calcoli renali si formano quando alcuni minerali nelle urine raggiungono concentrazioni elevate.

I mirtilli rossi, in particolare gli estratti, possono contenere alti livelli di ossalati. Per questo motivo, sono considerati un fattore di rischio se consumati in quantità elevate. La suscettibilità allo sviluppo del problema varia da individuo a individuo. Nella maggior parte delle persone, non influenzano in modo significativo la formazione dei calcoli, ma se sai di essere incline si consiglia di non mangiarne.

Gli usi in cucina

I mirtilli rossi si possono consumare in tanti modi diversi. Li puoi trovare in vendita freschi, secchi, in scatola o potresti scegliere il tradizionale succo. In questo caso fai molta attenzione alla quantità di zucchero che contiene.

Se ami la frutta secca, puoi aggiungere i mirtilli a insalate, macedonia, frullati, ma anche yogurt o puoi metterli in infusione per creare dei piacevoli tè. Sono ottimi per realizzare delle composte che si possono abbinare sia ai dolci sia ai piatti a base di formaggio e selvaggina. Danno un sapore speciale ai prodotti da forno.

Se preferisci i mirtilli freschi, fai attenzione alla conservazione. Li puoi tenere in frigorifero per circa un mese o nel congelatore fino a un anno. I mirtilli rossi secchi devono essere conservati in una confezione ben sigillata nella dispensa e devono essere consumati entro la data di scadenza indicata sulla scatola.

Fonte | Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.