Le proprietà del chayote, la zucchina spinosa dell’America del Sud

Il chayote è il frutto di una vite perenne della famiglia delle zucche (Cucurbitaceae), coltivata per i suoi frutti commestibili. La puoi trovare nei Paesi del Centro e Sud America con tanti nomi diversi, come pera vegetale, mirliton o chocho, ma in Italia è famosa soprattutto come zucchina spinosa.
Valentina Rorato 22 Agosto 2022
* ultima modifica il 28/10/2022

Il chayote è una zucchina spinosa e si mangia in modo simile alla zucca estiva, ai cetrioli e ai meloni. Puoi aggiungere questa verdura alle tue insalate o cucinarlo in piatti di carne o vegetariani. L'intera pianta, compresi i frutti, lo stelo e le foglie, contiene molteplici sostanze nutritive e ha proprietà antinfiammatorie. Conosciamolo meglio insieme.

Che cos’è

Il Chayote (chiamato anche pera vegetale o mirliton) è un tipo di zucchina estiva. È tecnicamente considerato un frutto, proprio come il pomodoro, ma probabilmente non è qualcosa che vuoi addentare come una mela. Dal gusto delicato e dalla consistenza croccante, questa zucchina verde grumosa cresce su una lunga vite rampicante nei climi caldi di tutto il mondo. Sebbene sia arrivato in Occidente solo alla fine del diciannovesimo secolo, il chayote è stato coltivato sin dall'epoca precolombiana.

La storia ci dice che la zucca chayote era ampiamente distribuita in "Mesoamerica" ​​(l'area geografica e culturale che si estende dal Messico fino all'America centrale, inclusi Guatemala, Belize, Honduras ed El Salvador). Da lì, si ritiene che si sia diffusa in tutto il  Sud America, consolidandosi ulteriormente come parte integrante della cucina e persino come protagonista di trattamenti di medicina alternativa.

Valori nutrizionali

Quelli che puoi leggere sono i valori nutrizionali di Chayote per 100 grammi di verdura a crudo. Considera che il peso equivale a circa la metà di un frutto.

  • Acqua 94.2 grammi
  • Caloria 19 kcal
  • Proteine 0.82 grammi
  • Grassi 0.13 grammi
  • Carboidrati 4.51 grammi
  • Fibra 1.7 grammi
  • Calcio 17 mg
  • Ferro 0.34 mg
  • Magnesio 12 mg
  • Fosforo 18 mg
  • Potassio 125 mg
  • Sodio 2mg
  • Zinco 0.74 mg
  • Vitamina C 7.7 mg
  • Folati 93  µg
  • Colina 9.2 mg
  • Vitamina E 0.12 mg
  • Vitamina K 4.1 µg

Proprietà e benefici

La principale caratteristica del chayote è il contenuto di fibre, che aiuta a contrastare la stitichezza e a normalizzare i movimenti intestinali. Alcuni tipi di fibra sono importanti anche per favorire il controllo dei livelli di zucchero nel sangue, proprietà particolarmente utile per i diabetici, e abbassare il colesterolo, promuovendo un sistema cardiovascolare più sano.

Tra i benefici, c’è quello di essere estremamente leggero, proprio come la zucchina.  Un chayote pesa mediamente 200 grammi e ha meno di 40 calorie. È ricco di acqua e ciò ti permette di sentirti sazio più a lungo, riducendo l’apporto calorico giornaliero.  Il chayote è una buona fonte di folati, contiene vitamina C e, inoltre, minerali come zinco, magnesio, calcio, fosforo e potassio.

Devi, però, sapere che una grande quantità di sostanze nutritive si trova nella buccia, quindi non rimuoverla completamente mentre cucini e mangi. Nel complesso, il chayote funziona bene come sostituto delle verdure amidacee per chiunque cerchi di tagliare i carboidrati o segua una dieta a basso contenuto di carboidrati come la keto.

Usi in cucina

Il chayote si può usare in tanti modi in cucina,proprio come faresti con la zucchina e non esiste un piatto tradizionale, di cui è protagonista. Lo puoi consumare crudo, come se fosse un cetriolo,  oppure aggiungerlo alle zuppe di verdure. È ottimo anche saltato in padella o cotto arrosto, come alternativa alle patate.

Fonte | Usda;

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.