Le proprietà del Cupuaçu, il frutto sudamericano ricco di vitamine e antiossidanti

Il cupuaçu è un frutto originario della foresta Amazzonica: il sapore ricorda quello del cacao ed è ricco di antiossidanti. Pare sia buonissimo e faccia molto bene alla salute.
Valentina Rorato 25 Febbraio 2022
* ultima modifica il 06/07/2022

Cupuaçu è considerato un superfruit. Assomiglia a una noce di cocco, ma il suo sapore ricorda quello del cacao. Con questo frutto ha in comune anche un dettaglio nutrizionale importantissimo: contiene molti antiossidanti. Lo conosci? Scopriamo insieme tutte le sue proprietà.

Le proprietà del Cupuaçu

La pianta

Cupuaçu è un albero da frutto che cresce nelle foreste pluviali del Brasile. Viene coltivato in pochissimi luoghi nel bacino del Rio delle Amazzoni e nel sud di Bahia. È, però, diventato famoso per i suoi frutti, che sono grandi come un melone e rivestiti da una buccia che assomiglia a quella della noce di cocco. Al suo interno, racchiude una polpa dal sapore straordinario. Come mai? Questa pianta (Theobroma grandiflorum) è sorella a quella del cacao, e il sapore è spesso paragonato a quello del cioccolato (con una punta di ananas). Un albero di cupuaçu di solito cresce ad altezze comprese tra 5 e 20 metri, ha foglie molto larghe e verde brillante. Impiega dai tre ai cinque anni prima di dare dei frutti.

Tradizionalmente è stato coltivato e utilizzato per secoli dalle popolazioni indigene. I suoi “fagioli” (semi) venivano spesso dati alle persone da masticare per curare i dolori addominali e il succo veniva benedetto dagli sciamani e somministrato alle donne incinte, agli sposi novelli che volevano figli o per trattare altre malattie.

Cupuaçu ha attirato l'attenzione di molti occidentali quando un'azienda giapponese ha tentato di registrare il nome dell'albero e del frutto, nonché il termine "Cupulate" per venderlo come bevanda al cioccolato simile al caffè. A quel punto, il Brasile ha finalmente dichiarato Cupuaçu come frutto nazionale e il nome non idoneo per il marchio.

Le proprietà e i benefici

La popolazione brasiliana che coltiva il cupuaçu da generazioni è consapevole delle proprietà nutrizionali dei suoi frutti. Il cupuaçu è considerato un "superfood" che contiene minerali (in particolare potassio, fosforo, magnesio, ferro e zinco) e almeno 9 antiossidanti, fra cui spicca la vitamina C. È ricco di composti fenolici, fra cui la catechina, l'epicatechina, che pare sia utile per migliorare la funzionalità cognitiva, e di quercetina, famosa per contribuire a ridurre il rischio di malattie coronariche e per supportare il sistema immunitario. È un’ottima fonte di fibra, soprattutto solubile, che supporta la salute dell'intestino e potrebbe aiutarti a sentirti sazio più velocemente e a combattere le voglie di cibo.  Il suo principale beneficio per la salute potrebbe essere supportare il sistema immunitario e quindi sostenere la capacità del corpo di combattere le malattie. Cupuacu ha un effetto simile alla caffeina, ma non contiene caffeina. È uno dei pochi parenti del cacao che non lo fa, eppure conserva questo "potere" energetico.

Negli ultimi anni, anche fuori dal Brasile, è diventato molto popolare il suo burro, perché più ricco di grassi sani. È un eccellente emolliente che può aiutare a ripristinare la naturale barriera idratante della pelle. È umettante e antiage. Inoltre, il suo alto contenuto di antiossidanti può proteggere la cute da pericolosi agenti esterni, come i raggi ultravioletti (UV), gli inquinanti ambientali e il fumo di sigaretta.

Usi in cucina

Il cupuaçu è spesso paragonato al cioccolato, con sentori di banana, melone e ananas. Può quindi essere servito in molti modi diversi. I semi possono essere raffinati, proprio come i semi di cacao, per ricavare l'aroma di base del “cupolate”. Il cupulate è una bevanda calda a base di semi di cupuaçu simile alla cioccolata calda. La polpa zuccherata del frutto può essere invece utilizzata in una varietà di dolci e dessert tra cui caramelle, gelatine, gelati e succhi. Oltre al gusto unico e molto ricercato del cupuaçu nel mondo culinario, viene spesso anche raccolto e venduto come integratore per la salute, mentre il suo burro è un grasso che si può usare per cucinare.

Fonte | "Chemical composition of cupuassu (Theobroma grandiflorum) and cocoa (Theobroma cacao) liquors and their effects on streptozotocin-induced diabetic rats" pubblicato su Food Research International

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.