Pandoro: conservalo così per evitare lo spreco alimentare tipico delle feste

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Sei team pandoro? Ecco come conservare nella maniera corretta il pandoro una volta aperto, in modo da gustarlo poi anche a colazione e merenda nelle settimane dopo il Natale.
Sara Polotti 9 Dicembre 2021

Purtroppo non si può negare: le feste natalizie spesso portano con sé grande spreco alimentare. Come fare per evitarlo? A volte bastano piccoli accorgimenti e attenzioni. Per esempio, prendiamo il pandoro: tra panettoni e pandori le case italiane si riempiono spesso di questi dolci natalizi che una volta aperti rischiano molte volte di finire nel cestino.

Ti basterà però seguire le basilari e semplici regole di conservazione del pandoro per evitare di buttarlo godendoti le feste senza rinunciare alla sostenibilità ambientare e alimentare! Ecco come puoi conservare il pandoro in maniera perfetta.

Il pandoro avanzato

Una volta che hai aperto un pandoro durante la cena, sia che tu l'abbia cosparso di zucchero sia che tu l'abbia lasciato al naturale, puoi riporlo semplicemente nel suo sacchetto di plastica, avendo cura di chiuderlo bene con il laccetto in fil di ferro. Si conserverà così, senza altri sforzi, per quasi un mese, grazie al burro contenuto nell'impasto che lo manterrà morbido e idratato.

Il pandoro chiuso

Per scongiurare gli sprechi, tuttavia, devi fare attenzione anche ai pandori e panettoni chiusi. Ricevendone molti, durante le feste, c'è bisogno di ottimizzarli. Prima di tutto, non aprirne uno nuovo ad ogni cena! È sempre meglio finire quelli iniziati. E se non ti piace l'idea di portare in tavola un pandoro aperto, opta per servirlo già nei piattini.

Conserva quindi nella maniera corretta i pandori ancora chiusi: tieni la confezione in un luogo buio, fresco e asciutto e garantirai così la vita del pandoro fino alla data di scadenza.

Lo zucchero a velo

Un dettaglio che a volte dissuade dal mangiare il pandoro avanzato è lo strato di zucchero a velo che, umidificandosi nei giorni a venire, diventa una sorta di crosticina molle che non a tutti piace. Un modo per evitarla – senza rinunciare alla dolcezza dello zucchero! – è spargere lo zucchero a velo sulle fette singolarmente, una volta tagliate a sistemate nel piatto. In questo modo, il pandoro che avanza rimarrà intonso per quanto riguarda la superficie e potrai tagliarlo e gustarlo anche nei giorni successivi evitando lo strato di zucchero rimasto.