Pomodoro, i benefici dell’ortaggio “principe” della tua alimentazione

Il pomodoro è uno dei cibi che dovrebbe sempre stare sulla tua tavola. Ha un’altissima concentrazione di acqua e questo gli conferisce importanti proprietà diuretiche. Inoltre, grazie alla presenza di diversi gruppi vitaminici e del licopene, il carotenoide responsabile del colore rosso, il pomodoro è riconosciuto come un alimento antiossidante. Una delle poche controindicazioni è legata alla presenza della istamina, una sostanza capace di provocare reazioni allergiche anche solo con il contatto.
Kevin Ben Alì Zinati 8 Giugno 2020
* ultima modifica il 08/06/2020

Il pomodoro è uno degli alimenti che non dovrebbero mai mancare sulla tua tavola o nella tua dieta. Ciò che lo rende così speciale è sicuramente la sua “doppia identità”. In botanica lo conoscono come Solanum lycopersicum e faresti giusto se lo incasellassi tra gli ortaggi come i cetrioli, le zucchine o la lattuga. Allo stesso tempo, non sbaglieresti se lo chiamassi “frutto” dato che, a tutti gli effetti, è il risultato della maturazione del seme di una pianta. Ma il pomodoro dovrebbe essere tra i protagonisti della tua alimentazione soprattutto per le sue proprietà nutrizionali e benefiche. Oltre a stimolare la diuresi grazie alla sua composizione quasi al 100% a base di acqua, il pomodoro contiene moltissimi sali minerali e gruppi vitaminici che favoriscono un corretto funzionamento del sistema immunitario e garantiscono una protezione antiossidante.

La pianta

ll pomodoro, noto scientificamente con il nome di Solanum lycopersicum (o anche Lycopersicon esculentum), è una pianta erbacea annua che appartiene alla famiglia delle Solanaceae. La pianta di pomodoro la puoi riconoscere perché ha un fusto rampicante coperto da moltissime foglie grandi, irregolari e soprattutto pelose, che sono corredate a loro volta da foglie più strette tutto attorno. I suoi frutti quando giungono a maturazione assumono un colore rosso intenso e con il tempo sono diventati l’alimento principe di moltissime diete, tra cui quella mediterranea.

Proprietà nutrizionali

Prima di spiegarti quali sono le proprietà benefiche del pomodoro e quindi quali parti del tuo organismo può aiutare, ti spiegherò invece il perché: ti raconterò perciò quali sono le sue proprietà nutrizionali e quali sono i principali costituenti che rendono il pomodoro il cardine di ogni alimentazione. Innanzitutto, il pomodoro è un cibo con un bassissimo contenuto di calorie e di grassi. Come ti accennavo, infatti, il pomodoro è molto ricco di acqua, che ne costituisce circa il 94%,  in più è un alimento abbondante di vitamine e sali minerali.

Dando uno sguardo alle percentuali, pensa che il pomodoro oltre alla stragrande maggioranza di acqua contiene circa il 3,5% di carboidrati, l’1% di proteine e il 2% di fibre: i grassi sono quasi del tutto assenti, con solo lo 0,2%. La ricchezza del pomodoro sta anche nella sua alta concentrazione di sostanze vitaminiche:. Oltre a quelle del gruppo B, il pomodoro è un’ottima fonte di vitamina C, che è fondamentale per garantire un funzionamento efficiente al nostro sistema immunitario, e di vitamina A, importante per la salute di pelle e mucose, della vista e, ancora una volta, del sistema immunitario. Da non dimenticare anche l’apporto di vitamina E che assicura al pomodoro proprietà antiossidanti. Il pomodoro è anche un’importate fonte di minerali, su tutti potassio, fosforo, calcio, magnesio e ferro. Il potassio presente nei pomodori aiuta ridurre la pressione arteriosa, è importante per il funzionamento dei nervi e svolge anche un’azione regolatrice della contrazione muscolare, il fosforo invece contribuisce ai processi di riparazione cellulare e, insieme al calcio, è importante per la salute di ossa e denti.

I benefici

Ora che hai avuto modo di conoscere in modo più approfondito il pomodoro e suoi principali costituenti nutrizionali, posso dirti in che modo un’alimentazione con un’abbondante presenza di pomodori può aiutare il tuo organismo. Grazie alla ricca concentrazione di acqua, il pomodoro è noto per le sue proprietà diuretiche: è in grado di stimolare la diuresi che, a sua volta, ha aiuta a depurare le scorie in eccesso accumulate nel corpo. Per la presenza di acidi organici, il pomodoro aiuta la digestione gastrica e grazie alla-abbondanza di fibre contenute soprattutto nella buccia, può favorire una corretta attività intestinale.

Il pomodoro, per l’abbondanza di vitamine e sali minerali, possiede come detto anche riconosciute proprietà antiossidanti, agisce quindi contro l’invecchiamento delle cellule del tuo corpo. Questa caratteristica, in particolare, dipende molto dalla presenza del licopene. Si tratta di un carotenoide responsabile del colore rosso di diversi frutti o verdure che nel tuo organismo è in grado di proteggere le cellule dai danni ossidativi. Il licopene, inoltre, è spesso considerato utile nella prevenzione di malattie cardiache, aterosclerosi e per alcune forme tumorali come il cancro alla prostata o alla mammella: sotto questo punto di vista, però, servono ancora ulteriori prove scientifiche che ne confermino l’efficacia. E il licopene del pomodoro può aiutare anche nella gestione dei livelli di colesterolo nel sangue.

Controindicazioni

Nonostante il pomodoro sia un alimento ricco di proprietà benefiche per l’organismo, ci sono tuttavia delle controindicazioni nel suo impiego. La prima è legata al rilascio di istamina: si tratta di una sostanza che è in grado di provocare reazioni allergiche anche gravi. Se dovessi esserne sensibile, per esempio, anche solo il contatto con il pomodoro potrebbe provocarti reazioni anche problematiche come una dermatite. Il pomodoro è sconsigliato anche se dovessi soffrire di acidità di stomaco. Al suo interno, infine, sono contenute le lectine, particolari proteine che potrebbero interagire con la mucosa gastro-intestinale provocando infiammazione e rendere difficoltoso l’assorbimento dei nutrienti; il dibattito sul loro effetto reale è però ancora aperto.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.