Caffè: proprietà, benefici e rischi della tazzina al risveglio

Ti tiene sveglio e reattivo, ma aiuta anche fegato, digestione e umore. Ed è anche anticancerogeno. Il caffè è il fedele compagno di ogni risveglio e se assunto con moderazione può fare molto bene alla tua salute.
Sara Del Dot 5 novembre 2018

C’è chi non riesce a iniziare la giornata se non ne ha bevuto almeno una tazzina e chi invece rischia di fare la notte in bianco solo sentendone l’aroma. Chi lo prende soltanto al bancone del bar accompagnato da un cornetto ripieno e chi preferisce aspettare in cucina qualche minuto e versarlo dalla moka direttamente nel latte caldo. Per molti il caffè è un rito irrinunciabile, per altri un demone da evitare, per altri ancora una vera e propria dipendenza la cui assenza potrebbe compromettere seriamente l’intera giornata. Ma il caffè fa bene? Quali sono le sue proprietà? È rischioso berne più di tre al giorno? Cerchiamo di capirlo assieme.

Proprietà del caffè

Al mondo esistono circa 60 specie di piante di caffè, anche se solo un terzo è commerciabile per i frutti della sua pianta, chiamata coffea. Queste specie in commercio producono tipi di caffè ben diversi tra loro, i più celebri dei quali sono l’Arabica, la Robusta, la Liberica e l’Excelsea. Il caffè contiene moltissimi elementi, diversi a seconda della pianta da cui proviene, del luogo di crescita e del tipo di lavorazione a cui i chicchi sono sottoposti. Naturalmente la sua componente più celebre e caratteristica è la caffeina, un alcaloide naturale presente anche nel cacao, nel tè, nella cola e nel guaranà.

La caffeina è indicata come la sostanza psicoattiva più consumata e diffusa al mondo. Questa è la ragione per cui il caffè viene bevuto principalmente appena svegli, o perché fa trascorrere la notte in bianco a coloro che sono più sensibili. Ma nel caffè sono presenti anche, in quantità variabili, acidi organici, vitamine (B2, B3, B5 e manganese), minerali, potassio, calcio, magnesio e fosfati.

Ma non è tutto: il caffè ha anche proprietà per la tua pelle: i flavonoidi giocano un ruolo fondamentale contro l'invecchiamento della pelle e la aiutano a rimanere giovane e liscia. Inoltre il caffè aiuta il tuo organismo a eliminare i liquidi in eccesso e ha quindi anche un'azione benefica contro la cellulite e tanto odiata buccia d'arancia.

Gli 8 benefici del caffè

Bevuto nella giusta quantità, senza esagerare, il caffè porta con sé diversi benefici per la nostra salute. Vediamo insieme quali:

Stimola il sistema nervoso

Il caffè ci tiene svegli e attivi, poiché esercita un effetto energizzante sul nostro cervello stimolando i neurotrasmettitori e consentendoci di percepire meno la stanchezza.

Stimola le funzioni cerebrali

A beneficiarne sono la memoria, l’umore, l’attenzione e la reattività.

Facilita la digestione

La caffeina stimola la secrezione gastrica aumenta il tasso metabolico, uno dei motivi per cui spesso lo si prende alla fine dei pasti.

Fa dimagrire

Il caffè stimola il consumo dei grassi a scopo energetico, consentendo una riduzione dell’accumulo di adipe, inoltre diminuisce il senso di appetito.

Contrasta l’invecchiamento

Il caffè ha infatti diverse proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Fa bene al fegato

Il caffè protegge il fegato, soprattutto quello di chi fa largo consumo di alcolici.

Aiuta contro il diabete

Abbassa il rischio di diabete di tipo 2 del 7%.

Ha proprietà anticancerogene

Bere 3 tazzine di caffè al giorno, diminuisce il rischio di sviluppare tumori.

I rischi del caffè

Il caffè, però, non è benefico per tutti. Se hai problemi di cuore, di stomaco, ansia, ulcera, tachicardia e insonnia, ti conviene non esagerare, o meglio, evitare proprio l’assunzione di caffeina che potrebbe aggravare queste condizioni. In ogni caso, anche se non soffri di alcun disturbo, come per tutte le cose è sempre meglio non esagerare. Le controindicazioni di un’eccessiva assunzione di caffè possono essere così riassunte:

  • Se preso a stomaco vuoto, può provocare bruciore di stomaco o reflusso
  • Se ingerito in eccessiva quantità può causare tachicardia
  • Può causare insonnia e nervosismo, ma anche agitazione e tremori

Quante tazzine di caffè bere in un giorno?

Se non hai particolari problemi come quelli sopra elencati, non corri il rischio di fare fatica ad addormentarti e non sei nel pieno di una gravidanza, la dose giornaliera consentita per godere di tutti i benefici che un buon caffè espresso porta con sé è di 400 milligrammi, ovvero 4 tazzine.

(ultima modifica effettuata da Simona Cardillo il 20-2-2019)