Prova questo metodo: ti libererà definitivamente dalle tarme del cibo

Tu come le chiami? Farfalline, tarme del cibo, tignole? La sostanza non cambia: le tarme alimentari sono insetti davvero fastidiosi. Di cui, tuttavia, puoi liberarti facilmente e in maniera naturale.
Sara Polotti 31 Luglio 2021

A seconda delle regioni italiane, le tarme alimentari hanno un nome diverso (come ad esempio farfallina della pasta o tignola fasciata del grano). Si tratta, in tutti i casi, di piccoli insetti che si nutrono di alimenti secchi (come la pasta e il pane vecchio), e che scientificamente si chiamano Plodia Interpunctella. Somigliano a piccole farfalline o falene, sono lunghe circa un centimetro e infestano le dispense, anche casalinghe. Come liberarsene?

Le tarme del cibo sono innocue?

Una premessa doverosa: le tarme alimentari non sono pericolose per l'uomo. Non portano malattie, non pungono e non producono sostanze tossiche. Sono solo molto fastidiose, anche a causa dei filamenti che poi si trovano nei cibi: si tratta del loro pasto digerito.

Cosa attira le tarme

La tignola fasciata del grano vive in luoghi caldi e asciutti, e soprattutto bui. Ecco perché è frequente trovarla nelle dispense, all'interno dei pacchi di pasta o nella farina. Non nasce lì, ma ci arriva. In alcuni casi perché si trovavano già nei pacchi di pasta o farina acquistati al supermercato; in altri perché gli odori l'hanno attratta verso questo suo ideale habitat.

Come eliminarle

Innanzitutto, quando ti accorgi che un armadietto è infestato da tarme, o anche nel momento in cui ne vedi una, è ora di pulirlo. Le tignole, infatti, depongono moltissime uova ed è bene agire immediatamente.

Svuotalo, quindi, e passa l'aspirapolvere al suo interno.

Trasferisci poi gli alimenti dalle loro confezioni in contenitori ermetici puliti.

Passa infine gli armadietti con un vaporetto, che elimina germi e batteri grazie al calore.

Come prevenirle

Il metodo dei barattoli è molto utile: permette di conservare i cibi secchi evitando che si contaminino con queste tarme. Quando torni dal supermercato, quindi, trasferisci sempre pasta e farine (come anche cereali e altri alimentari secchi) in barattoli di vetro con chiusura ermetica o un tappo.