Quali sono i possibili rischi per le unghie della manicure in gel?

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
La manicure in gel ti permette di avere mani in ordine per 3 o 4 settimane, con unghie smaltate e ben definite. E’ un sogno? In realtà no, perché è un trattamento estremamente aggressivo, soprattutto nella fase di rimozione del gel, che può esporre l’unghia a diversi problemi.
Valentina Rorato 30 Settembre 2022

La moda della manicure in gel sembra non tramontare mai, nonostante gli smalti semipermanenti si siano ritagliati una bella fetta di mercato. Sul gel esistono tante leggende metropolitane, c’è chi sostiene che sia favoloso, utile per far crescere le unghie o combattere il vizio di mangiarsele, e chi invece è convinto che sia responsabile di indebolimento o del letto ungueale rovinato. Cosa c’è di vero e quali sono i possibili rischi?

Gel vs smalto normale

Lo smalto normale è molto diverso dal gel, benché la tecnica di applicazione sia uguale. Il gel ha una composizione chimica che gli consente di indurire o polimerizzare fino a ottenere una finitura lucida con una luce UV, che evita la necessità di sedersi e aspettare che si asciughi. E che rende la manicure più duratura nel tempo (almeno tre settimane).

I rischi dei raggi UV

Le lampade UV usano per far asciugare il gel (e lo smalto semipermanente)  i raggi ultravioletti, gli stessi raggi del sole e dei lettini abbronzanti, che possono causare invecchiamento precoce e cancro della pelle. L'esposizione cumulativa alle radiazioni UV nel corso della vita è il più grande fattore di rischio per le neoplasie cutanee. Più giovane inizi a fare la manicure in gel (o ad abbronzarti), maggiore sarà l'esposizione per tutta la vita e, di conseguenza, maggiore sarà il rischio di cancro. Non farti ingannare da quei saloni che sostengono di usare luci a LED e non raggi ultravioletti. Se si osserva effettivamente lo spettro della luce emessa, includono le radiazioni UVA e/o UVB. Ma ciò significa che non devi fare la manicure in gel? No, devi solo prendere delle precauzioni.

  • Non farla troppo spesso. Ogni tanto va bene, ma non deve essere una costante. Tra una manicure e l’altra prenditi due settimane di stop, da qualsiasi smalto per far guarire le tue unghie.
  • Usa la crema solare. La protezione solare può ridurre l'esposizione ai raggi UV. Prima di andare nel salone, applica sulle tue mani la crema solare ad ampio spettro (che copre sia la luce UVA che UVB) con un SPF da 30 a 50. Si consiglia inoltre un prodotto resistente all'acqua, nel caso in cui sia necessario risciacquare le mani durante la manicure.
  • Usa guanti di protezione solare senza dita. È possibile acquistare indumenti protettivi con classificazione UPF (la versione in tessuto di SPF). Esistono quindi dei guanti senza dita con UPF 50.

Attenzione al tipo di gel

Quando vai nel tuo salone preferito per fare la manicure, probabilmente sei più interessata alla forme delle unghie o al colore dello smalto, che non al tipo di gel. In realtà, è un fattore importante. Ne esistono di due tipi: morbidi e duri. I gel duri sono i gel tradizionali degli anni '80 che sono impermeabili all'acetone e devono essere limati, mentre i gel morbidi sono i più recenti gel ‘soak-off' che possono essere rimossi senza raschiatura aggressiva. I primi sono più dannosi, perché la raschiatura può rovinare l’unghia. In realtà, anche la raschiatura chimica può disidratare ed essere dannosa. L'acetone tende a indebolire molto l'unghia.

Assottigliamento dell’unghia

Le manicure in gel sono belle, ma devi sapere che anche se ti proteggi dai raggi UV e usi solo gel morbidi, corri comunque il rischio di assottigliamento delle unghie.  Ci sono molti studi all’attivo su questo argomento e purtroppo non è ancora chiaro quale sia la causa. Si pensa che probabilmente tamponare a lungo l’unghia con l’acetone per rimuovere il gel o l'effettiva composizione chimica dello smalto blocchino il  trasferimento di ossigeno attraverso l'unghia e ciò può renderle sottili e scolorite.

Infezioni

Questa manicure può anche causare la separazione dal letto ungueale o nascondere un'infezione (le più frequenti sono le micosi).

Reazione allergica

Un altro rischio comune associato alla manicure in gel sono le reazioni allergiche, soprattutto dermatite da contatto. Questo di solito è causato da una delle sostanze chimiche nel gel, come monomeri o polimeri. Se hai la pelle sensibile o sei allergico a uno qualsiasi degli ingredienti dello smalto gel, informa il tuo tecnico prima che inizi la manicure. In caso di arrossamento, gonfiore o prurito dopo il servizio, consulta immediatamente un medico.