Ricorda la castagna, ma è una zucca: la varietà Hokkaido da preparare in padella o al forno

La sua forma ricorda un po’ una pera, ma è a tutti gli effetti una zucca, molto saporita, ma poco calorica. La zucca Hokkaido ha anche una particolare caratteristica che la distingue dalle altre varietà: la sua buccia è molto tenera e commestibile al 100%.
Gaia Cortese 6 Novembre 2021

Leggermente tondeggiante e più piccola rispetto alla zucca tradizionale, la zucca Hokkaido è una varietà più piccola che difficilmente supera i 2 kg di peso, ma ha una sostanziale caratteristica che la distingue dalla zucca tradizionale e fa sì che sia molto apprezzata a tavola: è molto tenera e la sua buccia è anche commestibile. Ha una forma un po' particolare (ricorda una pera) e ancora sono poco chiare le sue origini: il nome potimarron con cui viene chiamata potrebbe infatti trarre in inganno, perché in realtà è l'isola di Hohhaido la sua terra di origine.

Cos'è

Conosciuta come potimarron e zucca castagna, la zucca Hokkaido, è una varietà di zucca con una forma particolare che ricorda più una pera che una zucca. Il nome potimarron ha un’origine francese, proprio in Francia, infatti, questa varietà di zucca negli anni è stata particolarmente apprezzata. Il nome zucca castagna invece, si riferisce al suo sapore particolare che ricorda per l’appunto quello della castagna, o più precisamente della purea di castagne. In ogni caso, il nome ufficiale rimane zucca Hokkaido, prendendo il nome dall'isola giapponese in cui veniva coltivata. Diversamente potresti sentirla chiamare anche Uchiki Kuri, altro motivo per cui le sue origini in Giappone sembrano ancora più fondate.

Calorie e valori nutrizionali

Cento grammi di zucca Hokkaido apportano solo 29 calorie, con 0,10 grammi di grassi, 3,50 grammi di carboidrati, di cui 2,50 grammi di zuccheri, 5,50 grammi di fibre e 1,1 grammi di proteine. Inserita in un regime dietetico, questa varietà di zucca trova largo impiego in numerose ricette saporite e originali.

Proprietà

Il contenuto di vitamine, sali minerali e fibre della zucca Hokkaido ne fa un alimento molto nutriente. Questo ortaggio garantisce un buon contenuto di vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B, mentre per quanto riguarda i sali minerali, la zucca Hokkaido abbonda di potassio, calcio e ferro. Le fibre contenute nell'ortaggio possono aiutare la funzionalità dell'intestino e a raggiungere prima la sensazione di sazietà, altro motivo per cui questa zucca ha tutte le ragioni per essere inserita in una dieta ipocalorica.

Coltivazione

In vaso o in terra piena, la zucca Hokkaido cresce bene in qualsiasi tipo di clima e tipo di terreno. È una pianta rampicante che può essere seminata all’aperto a partire da aprile o maggio, in serra riscaldata già da febbraio o marzo.

Semina e piantatura

Se hai deciso di provare a far crescere una pianta di zucca Hokkaido nel tuo orto, procurati dei piccoli contenitori dove mettere 3 o 4 semi. Appena le piantine presenteranno almeno quattro foglie, oltre le due cotiledonari, scegli la pianta migliore ed elimina le altre. Considera che, se tutto va bene, ogni pianta riuscirà a produrre circa cinque zucche con un tempo di maturazione di circa 90 giorni circa.

Terreno e concime

Il terreno preferito da questa varietà di zucca deve comunque essere abbastanza umido. In estate occorre porre particolare attenzione che la terra si mantenga tale e, se necessario, innaffiare affinché non si secchi troppo. Per quanto riguarda il concime, può essere sufficiente usare un fertilizzante da giardino convenzionale nel periodo che va da giugno ad agosto.

Come usarla in cucina

La zucca Hokkaido si può cucinare in svariati in modi: in padella, al forno o, in alternativa, come ingrediente per minestre, zuppe e risotti. Di seguito trovi due ricette molto semplici per portare in tavola questo ortaggio autunnale.

La ricetta della zucca al fornose

Se vuoi preparare la zucca Hokkaido al forno, inizia a lavare 5 foglie di salvia e un rametto di rosmarino. Stacca poi le foglie e tritale finemente con la mezzaluna. Lava la zucca (1 kg), tagliala a metà e, con l’aiuto di un cucchiaio, elimina i semi e i filamenti interni. Tagliala poi a fette non troppo spesse e disponila su una teglia ricoperta con la carta da forno. Cospargi poi le fette con le erbe aromatiche tritate e con delle fettine sottili di tre spicchi di aglio. Sala e pepa e cospargi con un filo di olio extravergine di oliva. Infine, cuoci nel forno statico preriscaldato per circa 30 minuti alla temperatura di 200°C.

La ricetta della zucca in padella

Per preparare la zucca Hokkaido in padella, inizia pulendo proprio la zucca (400 grammi) e tagliala in pezzi grossi. Fai imbiondire 2 spicchi di aglio nell'olio, poi elimina l'aglio e adagia i pezzi di zucca con 2 rametti di rosmarino. Lascia soffriggere a fuoco vivo per alcuni minuti, in modo da rosolare la parte esterna della zucca. Poi sfuma con 4 cucchiai circa di vino bianco e completa la cottura della zucca. Sala e pepa a fine cottura e poi servi in tavola caldo.