Sai come conservare i pomodori? In acqua e sale possono durare anche un anno

Secchi, sott’olio, in acqua e sale o nella tradizionale passata. Se la questione è come conservare i pomodori dopo l’estate, la risposta la trovi in tante ricette e preziosi consigli che spiegano come gustarne il sapore anche dopo il mese di settembre.
Gaia Cortese 12 ottobre 2020

Tra gli ortaggi più amati, il pomodoro vive il suo massimo momento di gloria in estate, quando viene portato in tavola come principale ingrediente nelle insalate verdi, nei centrifugati di verdure o accompagnato da tonno e mais per un contorno ricco.

Il problema è che, passato il periodo estivo, già a partire da settembre, sembra difficile trovarne in commercio di buoni e saporiti. Da qui l'esigenza di imparare a conservarli per poterli gustare anche a distanza di settimane o addirittura mesi. Vediamo come.

La classica salsa

Se hai a disposizione dei pomodori San Marzano puoi produrre una buonissima salsa di pomodoro. Prima di tutto, procurati dei barattoli in vetro e sterilizzali. Lavali con l'acqua e mettili in una pentola capiente, posizionando un canovaccio tra i vasi in modo da non farli muovere mentre l'acqua bolle. L’acqua deve bollire almeno 30 minuti. Una volta raffreddati, tirali fuori e lasciali sgocciolare a testa in giù.

A parte, inizia a tagliare i pomodori a pezzetti e falli scottare aggiungendo al massimo qualche foglia di basilico e una manciata di sale, ricordandoti di girarli spesso. Coprili e lascia cuocere per circa 40 minuti, lasciando parzialmente aperto il coperchio.

Poi passa i pomodori con il passaverdura e riempi direttamente i barattoli sterilizzati; chiudili con i coperchi e girali a testa in giù. Poi metti nuovamente i barattoli nel primo pentolone con i canovacci e lascia bollire altri 30 minuti. Quando si saranno raffreddati, puoi rivoltarli e metterli in dispensa in un luogo buio.

Vuoi sapere se il processo di sterilizzazione è andato a buon fine? Schiaccia il tappo al centro: se è piatto, significa che tutto è andato a buon fine! Complimenti!

I pomodori secchi

Ciliegini, Piccadilly o pomodori San Marzano sono le varietà di pomodori più adatte per essere conservate dopo essere state lasciate essiccare al sole. Lava quindi i tuoi pomodori e tagliali a metà o a quarti, se sono più grandi. Dai una spolverata di sale e poi disponili su una graticola. Lasciali all'aperto, al sole, per il periodo di 2 o 3 settimane.

Ricordati di girarli almeno una volta al giorno, in modo che si asciughino in modo omogeneo da entrambe le parti. Ricordati poi che durante la notte i pomodori vanno riposti in un luogo ventilato. Una volta essiccati, i pomodori si possono conservare per alcuni mesi in barattoli che siano chiusi ermeticamente.

Pomodori in acqua e sale (al naturale)

Procurati i barattoli di vetro a chiusura ermetica. Sistemali in una pentola capiente, separandoli con uno strofinaccio da cucina. Riempi con acqua fredda, quanto basta a ricoprirli e porta a bollore; successivamente abbassa la fiamma e fai cuocere per 30 minuti circa. Lascia raffreddare per poi metterli su un telo pulito a testa in giù. Fai attenzione: i barattoli di vetro, prima di essere riempiti, devono essere perfettamente asciutti.

A parte, lava bene i pomodorini, stendili su un telo e falli asciugare. Aiutandoti con uno stuzzicadenti fai 5 fori su ogni pomodorino, poi sistemali nei barattoli di vetro, esercitando una leggera pressione e lasciando un centimetro dal bordo. Intanto fai bollire acqua salata in quantità, per poter ricoprire tutti i pomodorini. La proporzione corretta tra acqua e sale deve essere è un cucchiaio di sale grosso per ogni litro di acqua. Riempi poi i barattoli di vetro ricoprendo tutti i pomodorini con l'acqua salata bollente.

Ora chiudi e fai intiepidire. Sistema i barattoli in una pentola capiente avvolgendoli con un canovaccio. Riempi con acqua fredda (quanto basta per ricoprirli) e porta a bollore; poi abbassa la fiamma e fai cuocere per 20 minuti. infine, fai raffreddare lasciando i barattoli nell’acqua.

Etichetta i barattoli, scrivendo mese e anno della loro produzione. I pomodori conservati in questo modo durano anche un anno.

I pomodori secchi sott’olio

In una pentola metti acqua e aceto in uguale quantità e fai bollire. I pomodori vanno fatti sbollentare pochi minuti e, dopo averli scolati e asciugati, mettili nei barattoli che avrai precedentemente sterilizzato. Copri con olio extravergine di oliva, lasciando un centimetro di spazio tra tappo e pomodori. Aromatizza a tua scelta con capperi, timo, spicchi d’aglio e origano. I tuoi pomodori, così conservati, possono essere gustati dopo 2 settimane dalla preparazione.

I pomodori in freezer

pomodori si possono conservare  per circa 6 mesi anche in freezeer. Procurati dei sacchetti per alimenti o degli appositi contenitori e conserva i pomodori interi: in questo modo si conservano meglio.