Sai come si conservano davvero le verdure in frigorifero?

Conoscere i metodi di conservazione degli ortaggi freschi è il primo passo ecosostenibile che puoi compiere: allungare la vita degli alimenti è infatti un’azione antispreco estremamente preziosa. Ecco come conservare le verdure in frigorifero al meglio.
Sara Polotti 23 Settembre 2021

Sembra un argomento banale, una serie di regole che tutti conoscono. Ma siamo davvero sicuri e sicure di sapere come si conservano le verdure in frigorifero? Pensaci un attimo: quante volte ti è capitato di buttare ortaggi direttamente nell'umido perché erano andati a male senza che te ne accorgessi? Tante. E hai presente quel limone verde e muffito che resta sempre in fondo al cassetto? È un problema comune!

Ecco quindi una serie di regole per conservare le verdure in frigorifero nella maniera più efficace e corretta, evitando spreco di cibo e spreco di energia, ottimizzando così le potenzialità dei nuovi frigoriferi a risparmio energetico.

Lo scomparto e altre regole

Si chiama proprio "cassetto delle verdure": si tratta dello scomparto più basso del frigorifero, il cassetto inferiore. È qui che devi mettere le verdure fresche. Il freddo, infatti, scende sempre in basso e in questo modo gli ortaggi saranno quelli più "protetti".

La temperatura del frigorifero? Per conservare al meglio cibi e verdure dovrebbe stare tra i 4 e i 6 gradi centigradi. Altri consigli sono quello di non riempire troppo il frigo e di evitare di tenere i cibi contro la parete di fondo, che con le goccioline di acqua congelata potrebbe causare sbalzi di temperatura oppure potrebbe inumidire gli alimenti, rovinandoli.

La maturazione

Prima di riporre gli ortaggi in frigorifero, selezionali: tra le carote magari ce n'è una più matura, oppure nei cespi di insalata trovi foglie già mollicce e marce. Rimuovi quindi le foglie annerite o andate a male, così come gli ortaggi troppo maturi. In questo modo non intaccherai le altre verdure rischiando contaminazioni batteriche che portano anche alla maturazione più in fretta del previsto.

I sacchetti compostabili

La tentazione è forte: arrivi a casa dal supermercato e infili la frutta e la verdura in frigorifero così, senza estrarla dai sacchetti compostabili in cui l'hai divisa e acquistata. Questo, però, è sbagliato: all'interno dei sacchetti rimarrà infatti l'umidità, deleteria per la conservazione.

Una volta a casa, quindi, estrai sempre le verdure e i frutti dai sacchetti, dividendoli nel frigorifero con altri divisori (ciotole o simili).

Ogni verdura e ogni ortaggio, poi, ha i suoi metodi di conservazione. Eccone alcuni.

L'insalata

Il cespo di insalata si conserverà per tre o quattro giorni nel cassetto della verdura, semplicemente sfuso, togliendo l'eventuale plastica che lo avvolge (meglio sempre acquistarlo plastici-free!). Se invece è già nel sacchetto, tagliata e lavata, puoi tenere l'insalata pronta sullo scomparto appena sopra, facendo spazio alle verdure fresche sfuse.

Il cavolo nero

Il cespo di cavolo nero si comporta come quello di lattuga. Ma a volte potrebbe afflosciarsi. Inumidisci quindi un canovaccio e avvolgilo alla base del cavolo. Infila poi il cavolo nel cassetto delle verdure.

Le cipolle

Se conservi le cipolle in frigorifero, evita di metterle nel cassetto della verdura. Piuttosto, puliscile grossolanamente e infilale in un sacchetto di carta del pane che appoggerai su uno dei ripiani. Si conserveranno per molto tempo.

Se invece la cipolla è tagliata o affettata, infilala in un sacchetto ermetico o in un barattolo ermetico e conservala per pochi giorni sempre su un ripiano.

Le carote

Le carote dovrebbero stare lontane dagli alimenti che producono etilene, come i pomodori, le mele, i fichi o le patate. Tienile quindi nel cassetto delle verdure lontane da questi cibi. Se vuoi, puoi anche riciclare i contenitori del gelato da asporto in polistirolo e infilarle al loro interno, chiudendo bene. Evitando il contatto con gli altri ortaggi dureranno più a lungo.

I broccoli e gli asparagi

Come il cavolo nero, se li avvolgi in un panno umido si conservano più a lungo e restano più gustosi e dai colori più vividi. Avvolgi quindi il gambo in un canovaccio umido e conservali nel cassetto della verdura. Idem gli asparagi.

Zucchine, melanzane, peperoni

Dopo averli tolti dai loro sacchetti compostabili, gli ortaggi come zucchine, melanzane e peperoni si conservano in frigorifero per qualche giorno semplicemente appoggiandoli nel cassetto delle verdure. Fai attenzione allo stato di maturazione ed evita di lasciare verdure marce accanto a verdure fresche.