Sai quali sono le varietà di mele più diffuse?

Dalla Golden alla Fuji, dalla Gala alla Renetta, solo per citare le più diffuse. Sono infatti migliaia le varietà di mela che vengono coltivate in tutto il mondo, ciascuna con le sue caratteristiche e il suo periodo di maturazione e raccolta. Ecco qui quelle in cui probabilmente ti sei imbattuto facendo la spesa al supermercato.
Federico Turrisi 29 ottobre 2019

Si fa presto a dire mela. Questo frutto prelibato non dovrebbe mai mancare nella tua dieta, dal momento che garantisce numerosi benefici al tuo organismo. Devi sapere che al mondo esistono più di 7 mila varietà di mele (molto spesso sono prodotti di incroci tra diversi tipi). Tra i banchi del reparto frutta al supermercato probabilmente non ne troverai più di una decina, se va bene. Un criterio valido comunque per una loro classificazione di massima è il periodo di maturazione, che va grosso modo da giugno a ottobre: una prima distinzione infatti è quella tra varietà estive e varietà autunnali. Per ciascuna tipologia vanno poi considerati il colore, la consistenza, le caratteristiche organolettiche e via dicendo. Vediamo insieme, dunque, quali sono le principali varietà di mele.

Principali varietà di mele

Annurca

È considerata la "regina delle mele". Tipica soprattutto della Campania, alla mela annurca è stato riconosciuto nel 2006 il marchio Igp (Indicazione Geografica Protetta). Si tratta di una varietà pregiata e molto apprezzata per la sua polpa succosa e croccante, dolce ma allo stesso tempo gradevolmente acidula. Viene raccolta nei mesi di settembre e ottobre. Una particolarità della sua produzione: le mele vengono raccolte ancora acerbe e attraversano la cosiddetta fase di arrossamento, ossia un periodo di maturazione al sole di circa quindici giorni.

Fuji

Come puoi intuire dal nome (il monte Fuji è uno dei simboli nazionali del Giappone), fu introdotta per la prima volta da alcuni coltivatori giapponesi negli anni Trenta. È una delle varietà più diffuse al mondo. In Italia le troviamo soprattutto in Trentino. La Fuji ha una buccia rossa con delle striature giallo-verdi e una polpa molto succosa. Sono tra le ultime ad essere raccolte, in autunno inoltrato.

Gala

Creata per la prima volta negli anni trenta in Nuova Zelanda, questa varietà è tra le più coltivate nell'arco alpino. Il suo colore va dal rosato al rosso intenso e il suo sapore dolce e gradevole fa sì che sia apprezzata molto anche dai bambini. Le mele Gala sono le prime ad essere raccolte, in estate, durante i mesi di luglio e agosto.

Golden

Sarebbe meglio dire Golden Delicious. Al supermercato non può mai mancare. Si tratta infatti della varietà più diffusa in Italia, potendo contare su numerose coltivazioni in Valle d'Aosta, Valtellina, Val di Non e Val Venosta. È caratterizzata dall'inconfondibile buccia giallo oro. La raccolta delle Golden avviene tra settembre e ottobre.

Renetta

Le mele renette si riconoscono sia per la loro forma un po' irregolare, leggermente schiacciata, sia per la buccia di colore giallo tendente al verdognolo. Ha un sapore acidulo e anche questa varietà è tipica degli ambienti montani. Non a caso, è molto usata nella ricetta dello strudel, anche se sempre più spesso si tende a preferire varietà più dolci. Giunge a fine maturazione intorno alla fine di settembre.

Stark

Quella di Biancaneve probabilmente era una mela Stark Delicious. Una delle caratteristiche di questa varietà è infatti il colore rosso brillante della sua buccia. Di origine americana, la Stark ha una polpa croccante e succosa, è un frutto particolarmente aromatico e dal sapore dolce. Viene raccolta generalmente a partire da metà settembre.