Scarafaggi mangia-rifiuti: in Cina gli allevamenti per smaltire 50 tonnellate di scarti alimentari al giorno

Lo scarafaggio è l’animale del futuro. Rappresenta un alimento innovativo e a basso costo, viene utilizzato come mangime economico ed ecologico per gli animali da reddito, e ora pare venga riconosciuto come un futuristico strumento per lo smaltimento dei rifiuti alimentari.
Sara Del Dot 18 dicembre 2018

Fanno paura e schifo praticamente a tutti. Se li trovi in casa li uccidi violentemente e chiami la disinfestazione, magari dopo aver urlato per dieci minuti in piedi su una sedia. Con le loro zampette e la loro corazza fanno venire i brividi, e trovarseli davanti non è mai una situazione piacevole. Eppure, forse non sarai felice di questa notizia, ma gli scarafaggi stanno diventando l'animale del futuro. Pensa che, un giorno, potresti tenerne in casa una piccola colonia dedicata allo smaltimento dei rifiuti che produci in cucina.

È un po' quello che sta accadendo in Cina, dove i rifiuti sono un problema serio. No, non sto dicendo che i cittadini cinesi hanno i coleotteri dentro casa. Ma solo Pechino produce 25mila tonnellate di scarti ogni giorno, di cui tantissimi solo di tipo alimentare, e la quantità è tale da renderne molto difficile la gestione con le tecniche tradizionali. Per questo motivo sono sempre più ricercate soluzioni alternative, come ad esempio addestrare miliardi di scarafaggi a mangiare gli scarti alimentari per smaltirli in modo ecologico e completamente green, rendendoli cibo per questi invertebrati che, a loro volta, quando moriranno diventeranno essi stessi cibo per altre creature.

Succede nella periferia di Shandong, presso l’impianto di Jinan, gestito dalla Shandong Qiaobin Agricultural Technology Co. Qui, circa un miliardo di scarafaggi vengono allevati e ogni giorno nutriti con circa 50 tonnellate di immondizia, l’equivalente di sette elefanti adulti, che vengono immesse nei loro spazi tramite dei tubi poco prima dell’alba.

Questi piccoli invertebrati vengono cresciuti in impianti caldi e umidi, per preservarne la salute e l’appetito, e addomesticati appositamente a mangiare i rifiuti. Poi, quando muoiono, vengono trasferiti ad altre aziende e trasformati in cibo per altri animali. Infatti, pare che gli scarafaggi siano degli ottimi convertitori biologici degli scarti casalinghi, eliminando qualsiasi pericolosità che potrebbe derivare dalla somministrazione diretta del rifiuto ad animali come i maiali. Insomma, dello scarto alimentare non si butta via niente.

Shandong Qiaobin sta progettando di mettere in piedi altri tre impianti entro l’anno prossimo, così da arrivare a smaltire circa un terzo degli scarti casalinghi prodotti a Jinan, dove vivono sette milioni di persone.

Gli scarafaggi sono al centro di una grande rivoluzione che coinvolge tanti settori. Da quello medico, a quello alimentare e gastronomico, fino a quello dei mangimi per animali da carne e da reddito. Nascono sempre più fattorie dedicate appositamente a miliardi di esemplari, oltre ad allevamenti e mercati che hanno come soli protagonisti questi piccoli insetti. L'idea di fa schifo? Ti conviene iniziare ad abituarti!