Strudel di mele: la ricetta classica e la variante con la pasta sfoglia

Lo strudel di mele piace quasi tutti, perché è un dolce molto semplice ma anche gustoso. E soprattutto è perfetto per l’inverno, anche perché mangiato ancora caldo è sicuramente più buono. Ma prima di cercare la pasticceria più vicina a casa tua, perché non provi a prepararlo tu. La ricetta non è così complicata, e se scegli la variante con la pasta sfoglia risparmierai anche tanto tempo.
Giulia Dallagiovanna 1 Novembre 2019

Lo strudel di mele è un dolce che abbinerai subito ai mercatini di natale e ai weekend sulle piste da sci. Oggi infatti è indissolubilmente legato alla tradizione dell'Alto Adige e, più a Nord, dell'Austria. In realtà, però, sembra che le sue origini siano da ricercarsi in Turchia, come variante della Baklava. In ogni caso, quando le temperature scendono e magari fuori appare anche qualche fiocco di neve, una fetta calda di strudel, magari accompagnata da un po' di panna montata o di gelato, non è poi così diversa da un abbraccio.

Sicuramente la troverai in tante pasticcerie, anche al di fuori delle regioni di cui è tipica. Ma non si tratta di un dolce troppo difficile da preparare in casa ed è ottimo da offrire assieme a un te a chi ti viene a trovare nei lunghi pomeriggi delle domeniche invernali.  Se proprio non hai voglia di cimentarti nella pasta studiata apposta per questo dessert, puoi sempre optare per una più semplice pasta sfoglia. Vediamo insieme le due alternative:

La ricetta classica dello strudel

Ingredienti per la pasta

  • 150 grammi di farina
  • 50 millilitri di acqua
  • 1 uovo intero
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale q.b.

Ingredienti per il ripieno

  • 1 chilogrammo di mele
  • 100 grammi di zucchero
  • 50 grammi di uvetta
  • 25 grammi di pinoli
  • 1 limone
  • 25 grammi di burro
  • 70 grammi di pangrattato
  • cannella q. b.
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

Per preparare il tuo strudel con la ricetta classica, dovrai iniziare dal ripieno. Come prima cosa, taglia le mele a cubetti non troppo piccoli e bagnale con qualche goccia di succo di limone in modo che non si ossidino. Poi aggiungi l'uvetta, lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, la cannella a piacere e, se vuoi, anche qualche cucchiaino di rum. Mescola in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino per bene e poi lascia a riposare in una ciotola.

Nel frattempo, in un pentolino disponi i pinoli e lasciali sul fuoco medio fino a quando non saranno completamente tostati. Una volta freddi, uniscili al composto.

A questo punto dovrai preparare la pasta. Inizia setacciando la farina e poi aggiungendo l'uovo e l'olio. Alla fine unisci anche l'acqua e un pizzico di sale. Impasta per bene, aiutandoti con un cucchiaio e poi con i palmi delle mani. Quando avrai ottenuto un composto liscio e compatto, potrai stenderlo con il matterello. Ricorda di cospargere di farina sia l'attrezzo che il piano di cucina, in modo che la pasta non si appiccichi. Dovrai ottenere una sfoglia dalla forma rettangolare e dello spessore di circa 2 millimetri.

Ora fai fondere il burro in un pentolino e quando si sarà raffreddato distendilo con un pennello su tutta la superficie dell'impasto. Poi cospargi con il pangrattato, in modo che il ripieno non renda troppo umida la pasta. Ora aggiungi il ripieno e disponilo in modo omogeneo su tutta la sfoglia, lasciando un paio di centimetri liberi su ogni lato. Richiudi i quattro lati, come fosse la crosta di una torta, e infine arrotola lo strudel, in modo che sia ben sigillato.

Non ti resta che infornare per 30 minuti a 180 gradi e poi per altri 30 a 170. Quando vedrai la classica crosticina dorata, saprai che il tuo dolce è pronto. Una volta estratto dal forno, cospargilo di zucchero a velo e servilo.

Lo strudel con la pasta sfoglia

Lo strudel con la pasta sfoglia non è molto diverso rispetto all'originale, ma ti permette di risparmiare un bel po' di tempo evitando di occuparti dell'impasto. Ti basterà acquistare il classico rotolo che trovi al supermercato, cercando di scegliere quello rotondo che risulta poi più semplice da arrotolare. Per quanto riguarda ripieno e farcitura, la procedura non cambia.

Se però vuoi rendere il tuo dolce più croccante, spennella la superficie con il latte mescolato a un uovo sbattuto e poi aggiungi una spolverata di zucchero di canna. Naturalmente, in questo caso dovrai evitare poi lo zucchero a velo.

Infine, inforna il dolce a 180 gradi per circa 30-40 minuti. Ti accorgerai che è pronto dal colore della sfoglia.