Superfood: come preparare un sugo di pomodoro ricco di licopene

Stai cercando alleati per la tua salute in cucina? Sappi che uno dei migliori amici del tuo benessere si nasconde nel pomodoro. Il suo nome è licopene, e ti aiuta a combattere stress ossidativo e infiammazione. Ecco come portare a tavola un superfood grazie a qualche accorgimento per preparare sugo ricco di questa preziosa sostanza.
Dott.ssa Silvia Soligon Biologa nutrizionista
2 Marzo 2020 * ultima modifica il 24/09/2020

Magari non sei un appassionato di cucina, ma anche a te capita di preparare un sugo di pomodoro. Anche se si tratta di una ricetta molto semplice al suo interno si nascondono proprietà interessanti per la tua salute. Infatti il pomodoro è un vero e proprio superfood, una preziosa fonte di un super alleato del tuo benessere: il licopene. Per questo quella del sugo di pomodoro è una ricetta a tutta salute, soprattutto se preparata seguendo alcuni piccoli accorgimenti.

Cos’è il licopene

Il licopene è uno degli antiossidanti più potenti che si conoscano. Dal punto di vista pratico è la sostanza che colora di rosso i pomodori; da quello più strettamente chimico si tratta invece di un carotenoide. Non devi confonderlo con altri carotenoidi, come il beta-carotene, che devi sì assumere in quantità adeguate, ma perché il tuo organismo li usa per produrre vitamina A. Il licopene, invece, non ti serve per sintetizzare questa vitamina. Tuttavia, mangiare alimenti che lo contengono ti aiuta a proteggere la tua salute proprio grazie alle sue proprietà antiossidanti.

Licopene per il fegato

Sappi, per esempio, che il licopene è un alleato per il fegato. In quest’organo alla sua azione antiossidante si aggiungono anche effetti antinfiammatori e antitossici. Il risultato? La riduzione della resistenza all’insulina, del danno ossidativo e del rischio di malattie epatiche, tumori inclusi.

Licopene e colesterolo

E non finisce qui: esiste una relazione anche fra assunzione di licopene e colesterolo nel sangue. In particolare, questo carotenoide riduce l’ossidazione del colesterolo “cattivo”, proteggendo la tua salute cardiovascolare. Inoltre il licopene inibisce l’azione di una molecola necessaria per la sintesi del colesterolo nel tuo organismo, aiutandoti anche in questo modo a difendere cuore e arterie. Assumendolo puoi allontanare pericoli come malattie delle coronarie e infarti.

Licopene contro il cancro

Un terzo buon motivo per non far mancare fonti di licopene dalla tua alimentazione è agire contro il rischio di cancro. Ti ho già parlato di questa possibilità a proposito dei benefici del licopene per il fegato, ma sembra che le sue proprietà antitumorali si estendano anche al di fuori di quest’organo. In particolare, il licopene sembra un utile alleato contro il tumore della prostata e del polmone.

Licopene e diabete

Infine, esiste una relazione tra licopene e diabete. Purtroppo sembra che gli alimenti che lo contengono non ti possano aiutare a ridurre il rischio di diabete di tipo 2. Tuttavia, i suoi effetti antiossidanti e antinfiammatori sembrano aiutare a frenare le complicanze di questa patologia, per esempio i possibili danni alle arterie e alla retina.

Come assumere licopene

Il mercato degli integratori alimentari non si è lasciato sfuggire l’opportunità di sfruttare le proprietà di questa preziosa molecola, e se sei in dubbio su come assumere licopene puoi trovare in commercio diversi prodotti che ti possono aiutare ad aumentarne l’introito. Come sai, però, affidarsi agli integratori non deve essere mai la tua prima scelta: fortunatamente puoi sfruttare le fonti naturali di licopene, tanto più perché fra di loro c'è un alimento buono e facilmente reperibile come il pomodoro.

Voglio quindi spiegarti come usare i pomodori in cucina per ottimizzare l’assunzione di licopene. Le regole da seguire sono poche:

  1. cerca di usare pomodori freschi: il congelamento può ridurre il contenuto di licopene.
  2. puoi tranquillamente usare i pelati, soprattutto quando i pomodori sono fuori stagione, ma è meglio se tieni presente che nella buccia c’è molto licopene; quindi se possibile faresti bene a usare i pomodori con tutta la loro buccia.
  3. cucina i pomodori: il calore aiuta a rendere il licopene più biodisponibile. In altre parole, ti aiuta ad assorbirne di più, perché lo fa uscire dalle cellule in cui è intrappolato.
  4. aggiungi l’olio durante la cottura. Il licopene è solubile nei grassi. Per questo l’aggiunta di olio in cottura aiuta a renderlo più facilmente assorbibile. Attenzione, però: non devi friggere i pomodori! Sarebbe controproducente sia per il licopene sia per le sostanze dannose che si possono generare a causa della temperatura elevata raggiunta dall’olio.

Seguendo queste indicazioni il tuo sugo di pomodoro sarà un concentrato di salute. Mi raccomando, però: non esagerare con il sale!

Laureata in Scienze Biologiche con un dottorato in Scienze Genetiche e Biomolecolari, ha lavorato nel campo della ricerca fino al 2009 altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.