fragole disidratate

Una delizia sostenibile per colazione e merenda: le fragole disidratate

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Non servono costosi essiccatori: per preparare in casa le fragole disidratate ti basteranno una teglia e il classico forno.
Sara Polotti 23 Maggio 2022

Perché sostenibile? Perché la conservazione attraverso disidratazione è ottima per mantenere a lungo frutta e verdura anche quando è fuori stagione. Basta acquistare o cogliere i frutti nel periodo giusto, essiccandoli poi per conservarli tutto l'anno.

Le fragole, ad esempio, sono un frutto amatissimo, che tuttavia troviamo di stagione solo in estate. Se vuoi gustarle a colazione, magari nella granola o nel muesli, oppure sgranocchiarle per merenda anche in inverno, puoi preparare in casa le fragole disidratate, deliziose e ricche di vitamine e minerali.

Ecco la ricetta.

Occorrente

  • Una vaschetta di fragole biologiche di stagione
  • Acqua
  • Un coltellino
  • Una teglia
  • Carta forno
  • Forno

Procedimento

  1. Lava molto bene con acqua le fragole.
  2. Rimuovi tutti i peduncoli verdi e le parti ammaccate.
  3. Asciuga bene.
  4. Taglia tutte le fragole a fettine molto sottili.
  5. Ricopri una teglia di carta forno.
  6. Diponi le fettine di fragole sulla carta, senza sovrapporle.
  7. Infila la teglia in forno e imposta la temperatura a 50-60 gradi, ventilata.
  8. Tieni lo sportello semiaperto e lascia cuocere per 6-7 ore, fino a che le fragole risulteranno ben essiccate.
  9. Togli dal forno, lascia raffreddare e trasferisci in un recipiente con chiusura ermetica per conservarle.