Bacche di Goji, quali sono i probabili effetti collaterali?

Sei un amante delle bacche di Goji perché hai scoperto le sue numerose proprietà nutrizionali e i benefici per la salute? Fai benissimo, attenzione però agli eventuali effetti collaterali. Come tutti i prodotti della natura, anche le Goji hanno delle controindicazioni per cui è meglio consultare il medico prima dell’assunzione.
Valentina Rorato 1 luglio 2020

Le bacche di Goji (Lycium barbarum) sono considerate un superfood perché hanno numerosi benefici per la salute. Sono frutti originari della Cina e dell'Himalaya tibetana, ma sono diventati negli ultimi 10 anni anche delle vere e proprie star delle tavole occidentali. Sono caratterizzati da un sapore leggermente aspro e dolce al tempo stesso. Per questo motivo vengono aggiunti ai muesli, ma anche alle insalate o alle tisane.

Le Goji sono utilizzate come integratori o alleati per la perdita di peso, ma anche per migliorare la qualità di vita, perché danno energia e sono ricche di antiossidanti. Per quanto i benefici siano noti e numerosi, la loro assunzione in eccesso è stata associata a effetti collaterali. Prima di tutto possono interferire con l’assunzione di alcuni farmaci e poi possono favorire alcune allergie in persone già predisposte. Vediamo insieme a cosa devi prestare attenzione.

Pericolose interazioni farmacologiche

Le bacche di Goji possono interferire con alcuni farmaci. Consulta prima il tuo medico se stai seguendo terapie farmacologiche per il fegato, per il diabete (la corteccia di litio può ridurre la glicemia), per l’ipertensione e se ti è stato prescritto il Warfarin (Coumadin), usato per rallentare la coagulazione del sangue.

Aborto spontaneo

Non ci sono abbastanza studi sulla sicurezza delle bacche di goji in gravidanza e durante l’allattamento. È quindi meglio evitare. Secondo alcuni infatti la betaina, presente nel frutto, potrebbe essere correlata ai flussi mestruali e all'aborto. Le bacche hanno un effetto simile agli estrogeni. Pertanto, si sconsigliano.

Allergie

Le bacche di Goji possono scatenare allergia nelle persone già allergiche al tabacco, alle pesche e alle noci. Inoltre, possono essere a rischio anche coloro che sono allergiche alla famiglia delle solanacee (di cui fanno parte melanzane, peperoni, pomodori, patate e peperoncini) o al polline.

Riducono la glicemia

Le Goji potrebbero ridurre la glicemia. Potrebbe causare un calo eccessivo di zucchero nel sangue nelle persone che soffrono di diabete e stanno assumendo dei farmaci.

Ipotensione

Le bacche di Goji tendono ad abbassare molto la pressione sanguigna. Se la pressione del sangue è già bassa, le Goji sono sconsigliate.

Diarrea

Se soffri di problemi intestinali, le Goji potrebbero favorire la comparsa di diarrea, indigestione, nausea e, in casi estremi, vomito. In generale questi sintomi si interrompono sospendendo immediatamente l’assunzione. È meglio sempre consultare il proprio medico prima dell’assunzione.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.