Cosa succede se assumi troppo magnesio

Tra i sali minerali più importanti per la salute del corpo, c’è il magnesio, un elemento fondamentale per mantenere le tue ossa forti e sane. Lo puoi assumere seguendo una dieta varia e ben equilibrata e i tuoi reni sono programmati per smaltirne le quantità in eccesso. Cosa succede però se ne assumi troppo?
Valentina Rorato 24 giugno 2020

I sali minerali sono molto importante per la salute e il magnesio è tra quelli più famosi. Lo trovi naturalmente in molti alimenti e anche nel tuo corpo. È bene, però, non esagerare mai con le dosi, perché un sovradosaggio può portare a una condizione rara, nota come ipermagnesemia. Che cos’è e quali sono i rischi?

Che cos’è

Il magnesio (Mg) è un minerale ed è essenziale per tutti i tessuti e le cellule. Il corpo umano contiene mediamente 0,35 grammi di magnesio per chilo e costituisce lo 0,34% della massa corporea. Con il calcio e il fosforo, è considerato il minerale strutturale delle ossa. Non a caso più della metà del magnesio contenuto nel tuo corpo si trova proprio nello scheletro, mentre un percentuale più ridotta si suddivide tra le cellule (muscoli rigati, plasma e liquidi intracellulari).

Le funzioni del magnesio

Il magnesio è importante perché svolge numerose funzioni, come potrai aver ben capito:

  • formazione di ossa sane
  • contribuisce a mantenere il cuore in salute
  • regolazione della pressione sanguigna
  • partecipa alla sintesi proteica
  • controllo della glicemia
  • produzione di energia
  • funzione nervosa

Fabbisogno quotidiano

Il fabbisogno giornaliero di magnesio dovrebbe essere di circa 300-500 mg, ma aumenta se soffri di sudorazione abbondante, stai seguendo delle terapie farmacologiche (per esempio a base di diuretici) o in caso di vomito e diarrea. Lo puoi assumere principalmente con il cibo, ma il medico potrebbe consigliarti un integratore per un eventuale supplemento. Ciò che conta è non esagerare e seguire le indicazioni del medico.

Le fonti

Le fonti principali di magnesio sono soprattutto gli alimenti ricchi di fibre, quindi legumi, cereali integrali, ma anche noci e verdura a foglia verde.  Tra i cibi che ne sono più ricchi (i valori sono mg/100grammi) puoi trovare:

  • Crusca di frumento 550 mg
  • Mandorle dolci, secche 264 mg
  • Anacardi 260 mg
  • Germe di frumento 255 mg
  • Quinoa cruda 189 mg
  • Arachidi tostate 175 mg
  • Fagioli (cannellini secchi) 170 mg
  • Miglio decorticato 160 mg
  • Ceci secchi 130 mg
  • Mais 120 mg
  • Farro perlato crudo 112 mg
  • Sardine fritte 102 mg
  • Pasta di semola integrale 100 mg
  • Vongole 83.1 mg

Il magnesio è presente anche in integratori e in farmaci (come alcuni lassativi).

Cosa succede se assumi troppo magnesio

Se assumi troppo magnesio rischi l’ipermagnesemia, una condizione rara perché i tuoi reni sono abituati a smaltire il magnesio in eccesso che immagazzini con la dieta. Ne consegue che questa condizione è frequente in quelle persone che hanno una scarsa funzionalità renale, soprattutto dopo aver assunto farmaci contenete il minerale, come lassativi e antiacidi.

I rischi associati a un sovradosaggio sono anche maggiori per le persone con malattie cardiache e disturbi gastrointestinali. Fai attenzione perché il magnesio si utilizza anche per aiutare l’intestino pigro. Se ne prendi troppo, potresti incorrere in diarrea, nausea e vomito. A questo potrebbero poi unirsi crampi muscolari e leggere alterazioni del battito cardiaco, fino ad arrivare a problemi respiratori.

Fonte | Humanitas

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.