Il libro Ohga di Marzo: Possiamo salvare il mondo, prima di cena

Non è poi così facile credere al cambiamento climatico, se la tua vita continua ad essere quella di sempre. Eppure, se ti sforzi, lo noterai anche tu: 20 gradi in inverno, alberi in fiore a gennaio, l’aria piena di smog. Questo libro ti ricorda proprio questo: anche se ancora non lo vedi, il Pianeta sta già cambiando in modo quasi irreparabile.
Giulia Dallagiovanna 1 Marzo 2020

Ma tu ci credi davvero al cambiamento climatico? Al riscaldamento globale e alla sesta estinzione di massa? Quando prendi la macchina ti chiedi prima se non sarebbe usare la bicicletta o non ci pensi nemmeno? Quando fai spesa, cerchi di comprare prodotti di stagione, biologici e a chilometro zero o ti concentri solo sulle ultime offerte? La verità che non è così semplice credere che il Pianeta sta diventando inadatto alla vita dell'essere umano. E non lo è perché ogni mattina ti svegli e vivi la tua giornata senza avvertire direttamente le conseguenze dell'inquinamento sulla Terra. È proprio di questa difficoltà che parla il libro di Jonathan Safran Foer: Possiamo salvare il mondo, prima di cena.

Per te magari sarà stato solo un inverno un po' più caldo degli altri, ma in Antartide i ghiacci si sciolgono a un ritmo elevatissimo. E non è ancora nemmeno arrivata l'estate. Perciò spegnere la luce quando non ti serve, non alzare il riscaldamento al massimo dal momento che nemmeno serve e soprattutto scegliere una dieta sostenibile deve essere fatto ora. Non domani.

Anche se non riuscirai a rendertene conto perché la tua vita non ha ancora subito brusche variazioni a causa del cambiamento climatico. Eppure c'è e se guardi bene inizi ad accorgertene anche tu: alberi in fiore a gennaio, termometro che rimane fisso sui 20 gradi in pieno inverno, aria che diventa sempre meno respirabile a causa dello smog.

Questo libro ti aiuterà a ricordarti che i tuoi piccoli gesti di oggi serviranno tra qualche anno, quando l'emergenza non si potrà più frenare. E la tua vita e quella di tutti sul Pianeta sarà davvero messa in discussione.