La dieta prima della gravidanza: 8 alimenti da non farsi mancare

Arrivare al concepimento pronta per affrontare i nove mesi della gravidanza è importante sia per la tua salute sia per quella del tuo bambino. Ecco una lista di alimenti che, inseriti all’interno di una dieta sana, equilibrata e il più possibile varia, ti aiutano a non farti trovare impreparata.
Dott.ssa Silvia Soligon Biologa nutrizionista
18 Gennaio 2021 * ultima modifica il 18/01/2021

Vuoi diventare mamma e vuoi arrivare preparata nel miglior modo possibile al momento del concepimento? Anche una dieta corretta ti aiuta a raggiungere il tuo obiettivo.

Prima di tutto, può permetterti di iniziare la gestazione con un peso nella norma. Ne abbiamo parlato qualche tempo fa: essere in condizioni di sottopeso o sovrappeso può influenzare le possibilità di concepimento. Ma non finisce qui, perché arrivare alla gravidanza con un peso nella norma aiuta anche a far sì che durante i 9 mesi successivi tutto vada per il meglio sia per la mamma sia per il suo bambino.

In secondo luogo (ma non certo per importanza) curare la tua alimentazione prima della gravidanza ti consente di fare il pieno dei nutrienti di cui hai bisogno per aumentare le possibilità di concepimento e per far crescere il tuo bambino. La regola generale da seguire è garantirti una dieta il più possibile varia e ricca di alimenti di origine vegetale. Anche il pesce può essere un tuo alleato, a patto che tu scelga le varietà più adatte. Ne trovi due esempi nella lista seguente, in cui ti suggerisco 8 cibi che non dovresti farti mancare in previsione di una gravidanza.

I ceci

Quelli secchi sono una vera e propria fonte concentrata di folati. Di cosa si tratta? Sostanzialmente, di acido folico, quella vitamina che viene consigliata a tutte le donne sin da prima del concepimento per promuovere il corretto sviluppo del sistema nervoso del feto.

Per prevenire difetti dello sviluppo del tubo neurale (e quindi gravi patologie come la spina bifida) è raccomandata l’assunzione di integratori alimentari. Un’alimentazione adeguata può dare un aiuto in più, e i ceci secchi, con i loro 312 microgrammi ogni etto, sono un’ottima fonte di acido folico da includere nella propria dieta.

Preferisci i fagioli? Si tratta di un'altra buona fonte di acido folico, così come anche le fave.

Le uova

Si tratta di un’altra buona fonte di acido folico. In particolare, è il tuorlo delle uova a fornirne quantità significative: ben 149 microgrammi ogni 100 grammi.

Il consiglio è di consumarle sempre ben cotte. In questo modo eliminerai il rischio di infezioni di origine alimentare, in particolare di salmonellosi. Per lo stesso motivo ti raccomando di lavarti sempre accuratamente le mani dopo aver manipolato delle uova e di conservarle correttamente in frigorifero, nella loro confezione originale e separate dagli altri alimenti (soprattutto quelli che non sottoporrai a cottura).

Gli asparagi di campo

Sono fra le verdure più ricche di folati. Certo, gli asparagi non sono disponibili durante tutto l’anno, ma se il periodo in cui ti stai preparando a una gravidanza è la primavera puoi riuscire facilmente a metterli nel piatto.

I broccoletti di rapa

Forse li conosci come “cime”, ma la sostanza non cambia. Puoi considerare i broccoletti di rapa come l’alternativa invernale agli asparagi di campo. Si tratta infatti di una fonte di acido folico disponibile anche nei mesi più freddi dell’anno.

In generale, ricorda che tutte le verdure a foglia verde sono ricche di folati.

Lo sgombro

Lo sgombro è un pesce ricco di omega 3, acidi grassi polinsaturi utili per lo sviluppo non solo del sistema nervoso, ma anche della vista del tuo bambino. Inizia a mangiarne già prima della gravidanza: farà bene anche alla tua salute!

Le acciughe

Come lo sgombro, anche le acciughe sono una buona fonte di omega 3. Ricorda: pesci di taglia piccola sono da prediligere per ridurre il rischio di assumere dosi pericolose di inquinanti come il mercurio. In più le acciughe possono essere consumate intere, con tutta la lisca, un’ottima fonte di calcio che ti sarà utile sia prima sia durante la gravidanza.

Il Parmigiano Reggiano

Sapevi che si tratta di un’ottima fonte di vitamina B12? Per questo è una buona idea includere il Parmigiano Reggiano nella tua dieta in previsione di una gravidanza.

Lo stesso vale per un’altra DOP del mondo dei formaggi, il Grana Padano. A te la scelta!

La carne di agnello

È un’altra ottima fonte di vitamina B12. Tra costoletta e coscio non ci sono differenze significative: puoi tranquillamente lasciare che a guidarti nella scelta siano i tuoi gusti.

Laureata in Scienze Biologiche con un dottorato in Scienze Genetiche e Biomolecolari, ha lavorato nel campo della ricerca fino al 2009 altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.