L’acqua in bottiglia ha una data di scadenza? La risposta non è scontata

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Ma com’è possibile che l’acqua in bottiglia scada? La data riportata sulla confezione è una mera formalità oppure c’è un motivo reale? Leggi questo articolo per capire meglio perché tutti i produttori riportano la data di scadenza.
Sara Polotti 30 Marzo 2022

No, non dovresti ignorare la data di scadenza che leggi sulla bottiglia dell’acqua minerale: anche se sembra assurdo, anche l’acqua scade e berla oltre la scadenza non è per nulla consigliato. Una precisazione tuttavia è d’obbligo: è chiaro che non è l’acqua in sé a scadere. A rendere non più potabile l’acqua in bottiglia è un altro elemento: la bottiglia.

Ti sembra ancora strano? Leggi qua.

Perché anche l’acqua scade

Come accennato, la risposta alla domanda che trovi nel titolo è: sì. Anche se dovremmo dire che a scadere è l’acqua in bottiglia, e non semplicemente l’acqua. L’acqua minerale, infatti, potenzialmente può durare per sempre, se incontaminata, ovvero conservata correttamente. Ma, come tutti gli alimenti, è confezionata in bottiglia, spesso di plastica, e la plastica con il tempo e in particolari condizioni rilascia alcune sostanze tossiche nell’acqua, come il polietileneteraftalato (PET).

Per tutti questi motivi, sull’etichetta troverai sempre indicate le condizioni ideali di conservazione (come la dicitura “conservare in luogo fresco e asciutto” o “al riparo da luce e fonti di calore”), in modo da garantire la salubrità dell’acqua per tutto il periodo in cui la conserverai nella bottiglia chiusa (fino alla data di scadenza).

Oltre a questo, maggiore è il tempo trascorso dalla data di imbottigliamento e maggiore è la possibilità che l’acqua minerale in bottiglia perda le sue proprietà nutrizionali, come i sali minerali contenuti. E maggiore è anche la possibilità che l’acqua si contamini con batteri e germi.

Quando scade l’acqua in bottiglia di plastica

Chiariti i motivi che portano i produttori a segnalare la data di scadenza dell’acqua minerale confezionata (seguendo le norme europee), quanto dura l’acqua in bottiglia? Tendenzialmente due anni, calcolati prendendo in considerazione la data esatta dell’imbottigliamento. Si tratta di un lasso di tempo arbitrario, stabilito a tavolino per garantire la sicurezza e la salubrità del liquido contenuto nelle bottiglie.

Quando scade l’acqua in bottiglia di vetro

Meno tossico della plastica, anche il vetro non è esente da sostanze pericolose e da batteri. Ecco perché anche l’acqua confezionata nel vetro ha una data di scadenza, che si aggira attorno ai tre anni a partire dalla data dell’imbottigliamento.