Le proprietà della citronella, la spezia che profuma di limone

Un profumo che ricorda il limone. E’ questa la principale caratteristica della citronella, una pianta che puoi utilizzare in cucina per dare gusto ai tuoi piatti, ma anche come rimedio naturale per diversi disturbi, soprattutto del tratto digestivo.
Valentina Rorato 23 Gennaio 2022
* ultima modifica il 10/02/2022

La citronella è un’erba officinale, conosciuta principalmente per le sue azioni antimicotiche e per tenere lontane le zanzare. Ma sai quali sono le proprietà di questa pianta, che può anche essere consumata come spezia?

Pianta

La citronella (Cymbopogon citratus, da non confondere con la Cymbopogon nardus) è una piccola pianta tropicale con foglie di colore verde acceso e piccolissimi fiori gialli. I suoi fusti, cavi e dotati della famosa profumazione agrumata, possono svilupparsi molto in altezza, raggiungendo fino i due metri. È considerata un sempreverde, con proprietà aromatiche, e fa parte della famiglia delle Graminaceae.

La pianta, originaria dell'Asia, viene coltivata in India, Birmania, Indonesia, Sri lanka e a Giava, ma ormai si trova facilmente anche in Italia. È importante, per la coltivazione, ricordare che ama i climi temperati e soffre moltissimo il freddo.

Gli steli e i bulbi hanno un profumo fresco, pulito e di limone che a volte viene aggiunto anche a tè, marinature, curry e brodi. Oltre al suo uso come agente aromatizzante, l'olio essenziale di citronella è utilizzato anche per scopi medicinali, alcuni dei quali sono supportati da prove scientifiche

Benefici e proprietà

Sono numerosi i benefici della citronella, che può essere assunta per via orale, strofinata sulla pelle o inalata come trattamento aromaterapico.

Se presa per bocca, viene spesso utilizzata per calmare il disagio allo stomaco e altri problemi gastrointestinali tra cui crampi e vomito.  Soprattutto infusa nel tè, è un ottimo rimedio per stimolare o migliorare la digestione. Inoltre, pare essere ricca di potassio. Questo minerale aumenta la produzione di urina ed è associato alla riduzione della pressione sanguigna.

Applicato sulla pelle, l'olio è usato per trattare il mal di testa e il dolore muscoloscheletrico. È considerato un rimedio aromaterapico, utile anche per alleviare i sintomi di infezioni, raffreddore e influenza.

Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali, pare che la citronella sia ricca di calcio, potassio, manganese, magnesio e ferro. E fornisca anche alcune vitamine (in quantità molto piccole) tra cui vitamina A, vitamina C, acido folico e niacina. Il suo consumo non ha un impatto significativo sul fabbisogno giornaliero di queste sostanze.

Controindicazioni

Sono poche le controindicazioni della citronella ed è probabilmente sicura per la maggior parte delle persone se consumata in quantità moderata. Tuttavia, potrebbero esserci alcune preoccupazioni quando la si utilizza per scopi medicinali. Applicata localmente, può causare irritazione alla pelle, mentre il consumo di elevate quantità è stato associato a vertigini, sonnolenza, secchezza delle fauci, minzione eccessiva e aumento dell'appetito.

Infine, si ricorda che facendo parte della famiglia delle graminacee, non è indicata a chi soffre di allergie a queste piante.

Usi in cucina

La citronella sta diventando più facile da trovare nei negozi di alimentari, anche se in alcune zone del paese potrebbe essere necessario recarsi in market etnici. Quando la trovi fresca, acquistala in modo tale che il gambo e il bulbo siano conservati interi. Per utilizzare la citronella in tè, zuppe, brodi o altri liquidi, schiaccia la parte inferiore dei gambi per rilasciare l'olio aromatico.  Devi rimuovere i gambi prima di mangiare o bere la bevanda che hai preparato. In altre ricette, potrebbe essere necessario tritare il bulbo o la parte inferiore dei gambi per aggiungerla a curry, a un'insalata, magari a base di gamberi e riso, o per saltarla in padella.

Fonte | Humanitas

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.