Lo stato preoccupante in cui si trovano mari e oceani mostrato dagli scatti dell’Ocean Photography Award 2021

Sono state finalmente selezionate le foto vincitrice degli Ocean Photography Awards 2021. Scatti bellissimi che tuttavia mostrano anche le precarie condizioni in cui riversano mari e oceani, tra reti fantasma, mascherine chirurgiche e rifiuti di plastica che minacciano tutte le specie marine.
Gaia Cortese 27 Settembre 2021

Un cucciolo di tartaruga che esce in mare per la prima volta, due esemplari maschi di blenni mentre lottano per una femmina e una tartaruga verde circondata da una miriade di pesci di vetro.

Sono i soggetti delle più belle foto selezionate per gli Ocean Photography Award 2021. L’ambito concorso ha l'obiettivo di rendere visibili le meraviglie che si nascondono sotto la superficie dell’acqua di mari e oceani, ma ha anche lo scopo di far riflettere chi osserva su quanti e quali pericoli minaccino costantemente ecosistemi e habitat marini.

Tra le foto presentate al concorso, infatti, ce ne sono alcune che ritraggono una murena e un gabbiano impigliati in reti fantasma, o un cavalluccio marino con una mascherina chirurgica impigliata nella coda. Un concorso di fotografia che, a causa delle condizioni in cui riversano mari e oceani, diventa anche una chiara denuncia e una richiesta di maggiore sensibilizzazione da parte di tutti.

Le foto selezionate rimangono comunque spettacolari. Ad aggiudicarsi il primo premio come “Ocean Photographer of the Year” è stata Aimee Jan: con la sua bellissima tartaruga circondata di pesci di vetro ha conquistato tutta la giuria. La foto è stata realizzata sulla Costa di Ningaloo, patrimonio dell’umanità UNESCO, sulla costa occidentale dell’Australia.

Secondo in classifica è arrivato Henley Spires, con una foto di sule in immersione al largo delle isole Shetland, in Scozia. Terzo finalista è stato Matty Smith con la fotografia di un cucciolo di tartaruga embricata impegnato nella sua prima nuotata.

A partire da quest’anno è stata introdotta nel concorso anche la nuova  categoria “Female Fifty Fathoms”, il cui premio è stato vinto da Renee Capozzola, fotografa e insegnante di biologia a Los Angeles, che nel suo scatto è riuscita a immortalare in pieno tramonto uno squalo pinna nera del reef della Polinesia francese.