Pochissime calorie e valori nutrizionali importanti: le sorprese della mela

La mela potrebbe diventare uno snack sano per spezzare la fame. Oltre a essere dolce e appagare il palato, questo frutto contiene appena 38 chilocalorie ogni 100 grammi. Non solo, ma le fibre, l’acqua e il particolare mix di zuccheri che presenta favoriranno il mantenimento della forma fisica e terranno a basa colesterolo e glicemia. Un frutto che dovresti davvero rivalutare.
Giulia Dallagiovanna 31 ottobre 2019

Pochissime calorie, tanto benessere e soprattutto non ti fa avvertire il senso di fame. Praticamente, l'alimento che cerchi da sempre. La buona notizia è che è già lì, davanti a te: la mela. Proprio così. Tenderai a ignorarla e a bistrattarla perché è forse il frutto più consumato in Italia e nel mondo, ma ha davvero tantissime qualità, basta dare un'occhiata ai suoi valori nutrizionali:

  • Acqua 85,2 g
  • Carboidrati 10 g
  • Zuccheri 10 g
  • Proteine 0,2 g
  • Grassi tracce
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 2,6 g
  • Calorie 38 Kcal

Tutte queste cifre si ritrovano in circa 100 grammi di prodotto. E per "prodotto" non intendo solo la polpa, ma anche la buccia. Il consiglio è infatti quello di acquistare un frutto biologico, lavarlo per bene, e poi mangiarlo per intero, senza sbucciarlo.

E mentre non stai aggiungendo nessuna caloria al tuo menù del giorno, starai invece facendo il pieno di tutta l'acqua che la mela contiene. Tradotto in benefici concreti, maggiore idratazione, corpo più depurato e, soprattutto, un aiuto a perdere i chili di troppo. Già perché le fibre contribuiscono a farti avvertire prima il senso di sazietà e non avvertirai la necessità di mangiare dell'altro. Potrebbe diventare quindi una merenda o uno snack sano, che appaga anche il palato grazie al suo sapore dolce e fresco.

Non solo la polpa, anche la buccia contiene poche calorie ma tante proprietà nutritive

Non farti poi trarre in inganno dall'elevato contenuto di zuccheri. Si tratta infatti di un mix di sostanze diverse, come glucosio, fruttosio e saccarosio, che insieme favoriscono la produzione di colesterolo buono (HDL) nei confronti di quello cattivo (LDL). Allo stesso tempo, poi, la pectina evita che la glicemia nel sangue sia troppo elevata, perciò è un frutto indicato anche per chi soffre di diabete.

Dal punto di vista della forma fisica, insomma, la mela non porta altro che vantaggi. È davvero un peccato lasciare che rimanga in fondo e dimenticata nel cesto della frutta. Prova invece a mangiarla più spesso e a utilizzarla in qualche tua ricetta: ti accorgerai subito dei suoi benefici.