Proprietà dei ceci, i legumi che aiutano a combattere il colesterolo e fanno bene al cuore

Fonte di vitamine e sali minerali essenziali, i ceci sono in grado di apportare al nostro organismo vari benefici, tra cui favorire la salute cardiaca (grazie alla presenza di acidi grassi omega 3) e ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Unica pecca: provocano un aumento dei gas intestinali.
Federico Turrisi 9 febbraio 2020

Lessati o con la pasta, sotto forma di farina oppure di vellutata, per non parlare del gustoso hummus. I ceci non sono solo un ormai desueto strumento di punizione: chi non ricorda la memorabile scena tratta dal "Secondo Tragico Fantozzi", in cui il ragioniere più famoso d'Italia viene messo in castigo dal professor Guidobaldo Maria Riccardelli? I ceci appartengono all'ampia famiglia delle leguminose, la stessa delle lenticchie e dei fagioli, per intenderci. E come saprai, i legumi sono noti per le loro numerose proprietà nutrizionali. Ovviamente, i ceci non fanno eccezione. Scopriamoli meglio insieme.

Calorie

L'apporto calorico dei ceci è piuttosto elevato: 100 grammi possiedono circa 120 calorie. Però sarebbe sbagliato dire che facciano ingrassare, e poi considera che in giro trovi alimenti molto più calorici dei ceci. Stai solo attento a non esagerare e soprattutto al condimento: se aggiungi olio e burro, l'apporto calorico sale notevolmente.

Valori nutrizionali

In 100 grammi di ceci secchi e bolliti in acqua, senza aggiunta di olio e sale, troviamo:

  • Acqua: 63,6 g
  • Fibra: 5,8 g (di cui 5,29 g insolubile e 0,47 g solubile)
  • Carboidrati: 18,9 g
  • Proteine: 7 g
  • Lipidi 2,4 g
  • Calcio: 58mg
  • Sodio: 5 mg
  • Fosforo: 148 mg
  • Potassio: 302 mg
  • Magnesio: 37 mg
  • Ferro: 2,2 mg
  • Zinco: 1,7 mg
  • Vitamina B1: 0,2 mg
  • Vitamina B2: 0,04 mg
  • Vitamina B3: o,9 mg

Benefici

I ceci sono un alimento che fornisce importantissimi elementi al tuo organismo. Innanzitutto sono un'ottima fonte di proteine vegetali, fibre e vitamine, in particolare del del gruppo B (tiamina, riboflavina e niacina) e contengono anche una rilevante quantità di magnesio e di fosforo. Tra le altre sostanze, segnaliamo la presenza di saponine, glicosidi di origine vegetale utili per mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, e di acidi grassi omega 3, (soprattutto di acido linoleico), che, uniti al buon contenuto di potassio, contribuiscono a migliorare la circolazione e la salute del cuore. I ceci, inoltre, fanno alzare il livello di ferro nell'organismo e per questa ragione sono un cibo particolarmente indicato per chi soffre di anemia sideropenica, ossia causata proprio da carenza di ferro.

Controindicazioni

A meno che non soffri di qualche forma di allergia o intolleranza specifica, non ci sono particolari controindicazioni per il consumo di ceci. Un appunto però va fatto: se sei predisposto ad avere problemi intestinali, come la colite, conviene non esagerare. È abbastanza risaputo che i ceci, come gli altri legumi, mangiati in grande quantità causano un aumento dei gas intestinali, e quindi flatulenza, accompagnato alla sensazione di pancia gonfia (gonfiore addominale), un disturbo comunque passeggero.