Qual è l’ingrediente che non dovremmo mai trovare in una crema?

Per comprare una buona crema non devi semplicemente comprare un prodotto naturale. La cosmetica, chimica per tradizione, produce ottimi prodotti, ma è importante fare attenzione ad alcuni ingredienti, soprattutto se farmacologici, perché potrebbero esporti ad alcuni rischi per salute.
Valentina Rorato 10 Novembre 2020

È molto difficile dire quale sia l’ingrediente più pericoloso in una crema, sempre che ci sia una classifica valida e sempre aggiornata. I derivati del petrolio possono essere sempre pericolosi, soprattutto se applicati costantemente più volte al giorno per anni. Detto ciò pare che alcuni prodotti schiarenti siano stati considerati i più nocivi in assoluto, perché contenenti livelli allarmanti di mercurio, idrochinone e steroidi.

Mercurio e idrochinone, in particolare, sono possibili agenti cancerogeni e possono causare gravi problemi alla pelle con un uso prolungato. La prima cosa che, però, devi sapere è che l'allarme è scattato a causa di creme, commercializzate principalmente in Canada, e vendute attraverso in canali non ufficiali. Perché questa specifica? Perché dove compri i tuoi cosmetici è quasi importante come “cosa contengono”.

Ingredienti pericolosi delle creme

Idrochinone

L’ idrochinone può essere usato per schiarire le macchie scure o il tono della pelle non uniforme. E' presente in molte concentrazioni ed è ampiamente diffuso. Attenzione però alle quantità. Una concentrazioni superiore al 2%  può causare gravi problemi alla pelle, come bruciore e scolorimento (sui toni del blu e del grigio). Le creme che contengono il principio attivo al 4% devono essere prescritte da un medico e non sono un trattamento cosmetico, ma una terapia farmacologica.

L'utilizzo quindi di idrochinone in modo errato e soprattutto sovradosato è collegato a un aumento del rischio di cancro. Se la tua pelle è sensibile, tieni presente che qualsiasi crema topica è un potenziale allergene e l'idrochinone, essendo una molecola potente, potrebbe non essere adatto a te. E non è tutto, perché rende la pelle più suscettibile ai danni UV e, quindi una protezione solare insufficiente durante il trattamento, può portare allo sviluppo di una maggiore iperpigmentazione: assicurati sempre che la cute sia ben protetta  se stai seguendo una terapia con questo principio attivo.

Mercurio

Il mercurio è stato messo al bando anche dai termometri. In cosmetica è aggiunto per fermare la produzione di melanina ed è un metallo pesante che può comportare gravi rischi per la salute. Oltre a eruzioni cutanee e cicatrici, gli effetti collaterali negativi possono includere avvelenamento, atrofia muscolare, danni ai reni e neuropatia, una malattia del sistema nervoso.

Corticosteroidi topici

I corticosteroidi topici sono farmaci che si utilizzano a seguito di prescrizione medica. Un conto quindi è curare un disturbo dermatologico seguendo una terapia prescritta da uno specialista, un altro è utilizzare questi ingredienti a fini cosmetici. Quali sono i rischi? Gli effetti collaterali includono irritazione della pelle e, con l'uso prolungato, indebolimento o deterioramento della cute, nonché ridotta capacità di combattere le infezioni, sintomi di soppressione della ghiandola surrenale o sindrome di Cushing