Running For Future, in bici da Roma a Milano per ricordare che bisogna agire adesso per il clima

Prende il via oggi da Roma la staffetta ciclistica organizzata da Parents For Future e Fridays For Future Italia, che coinvolgerà 20 Comuni italiani lungo la via Francigena e terminerà a Milano, in concomitanza con la pre-Cop26. Oltre a far conoscere le bellezze del nostro Paese, l’obiettivo di Running For Future è quello di promuovere la campagna Climate Clock, che ci ricorda quanto tempo ci rimane per scongiurare gli effetti peggiori della crisi climatica.
Federico Turrisi 24 Settembre 2021

Stiamo entrando in una settimana cruciale per la lotta contro la crisi climatica. Si inizia oggi con lo sciopero globale per il clima di Fridays for Future, e si finisce il 2 ottobre con la chiusura della Pre-Cop26 di Milano, l'evento che dovrebbe preparare il terreno alla Cop26 di Glasgow (prevista per il prossimo novembre), la Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, definita dal premier britannico Boris Johnson "l'ultima chance per l'umanità".

Ecco, proprio durante questo arco di tempo si svolgerà la staffetta ciclistica Running for Future promossa da Parents For Future e Fridays For Future Italia. Ha preso il via oggi da Roma, in occasione del Global Strike, e si concluderà il 2 ottobre a Milano, la città che, come sappiamo, ospiterà la Youth4Climate e la Pre-Cop26. Il percorso che verrà seguito? È quello della Via Francigena, che si snoda attraverso paesaggi che non smettono mai di affascinare.

L'obiettivo principale dell'iniziativa è quello di richiamare l’attenzione dei governanti, dei media e di tutti i cittadini affinché i leader mondiali intervengano subito e in maniera efficace per risolvere la crisi climatica e tutelare la vita sul pianeta. Oltre a promuovere le bellezze naturalistiche del nostro Paese, i ciclisti-ambientalisti di Running for Future si propongono di aumentare la conoscenza sulla campagna Climate Clock.

L'invito rivolto a istituzioni pubbliche, associazioni, esercizi commerciali è quello a esporre l'"Orologio del Clima" – come quello installato nella sede del Ministero della Transizione Ecologica – che è sincronizzato con gli aggiornamenti dell'ultimo rapporto dell'Ipcc (il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico) e che si basa sul concetto di Carbon Budget, ossia quante emissioni di CO2 possiamo ancora "permetterci" per evitare le conseguenze peggiori della crisi climatica.

Abbiamo a disposizione poco più di 7 anni. Questa staffetta ciclistica da Roma a Milano assume quindi un forte valore simbolico: è come se la voce che si alza dalle manifestazioni di Fridays for Future volesse arrivare ai decisori politici riuniti alla Pre-Cop26. Il mondo osserva, e spera finalmente in azioni concrete. Il tempo sta per scadere.