Salute a tavola: 10 alimenti che fanno bene al fegato

Più fibre e meno zuccheri: ecco due principi base dell’alimentazione per la salute del fegato. Ma quali ingredienti portare in tavola? Dalle verdure alle carni, ce n’è per tutti i gusti, addirittura per gli amanti delle uova. Ecco 10 ingredienti per piatti gustosi amici di questo importante organo.
Dott.ssa Silvia Soligon Biologa nutrizionista
26 Ottobre 2020 * ultima modifica il 26/10/2020

Il fegato è l'organo più grande che hai nel tuo corpo. Qui svolge numerose funzioni, anche molto diverse fra di loro. È probabile che tu abbia sentito dire che ti aiuta a sbarazzarti delle sostanze pericolose in circolo nel tuo organismo, e in effetti è così: il fegato è proprio uno degli organi che si occupano di mantenere “pulito” il tuo corpo. Ma non solo. Nel fegato viene per esempio immagazzinato il glicogeno, la riserva di zucchero che, in caso di necessità, può essere utilizzato anche dagli altri organi per produrre energia. Ed è sempre qui che viene sintetizzato il colesterolo, una molecola che, nelle giuste dosi, è indispensabile per la salute del tuo organismo.

Per assicurarti queste e altre importanti funzioni devi prenderti cura del tuo fegato con uno stile di vita adeguato. L'alimentazione può esserti di grande aiuto. Come in ogni altra circostanza, deve essere sana ed equilibrata. Preferisci i grassi di origine vegetale (in particolare gli omega 3 del pesce e delle noci), porta in tavola cereali integrali e non farti mai mancare le 5 porzioni al giorno raccomandate di frutta e verdura. Ricorda poi che limitare il consumo di zuccheri semplici ti aiuta a contrastare il cosiddetto fegato grasso non alcolico, e non eccedere con il consumo di alcolici ti aiuta a prevenire tutti i problemi epatici legati proprio all'eccesso di alcol.

Puoi poi decidere di portare a tavola degli alimenti noti per le loro proprietà protettive proprio nei confronti del fegato. Eccone 10; l'elenco potrebbe essere più lungo, ma puoi iniziare con questi a preparare piatti gustosi e salutari.

Il carciofo

Puoi usarlo per condire i tuoi primi piatti o come contorno, ma ricorda: devi pulirlo bene dalle foglie esterne, dure e dotate di spine.

La cicoria

In alcune regioni si usa mangiarla ripassata in padella. Ti consiglio però di non esagerare con l'olio per non sbilanciare la tua alimentazione caricandola troppo di grassi. E ricorda: sarebbe meglio usarlo per condire a crudo.

La scarola

Un altro alimento alleato del fegato che arriva dall'orto è la scarola, o indivia. Puoi usarla come ingrediente per gustose torte rustiche.

Il tarassaco

Puoi anche pensare di prepararti un'insalata mista, aggiungendo alla cicoria e alla scarola un'altra verdura nota per le sue proprietà epatoprotettive: il tarassaco.

Il lime

Anche questo agrume è considerato un alleato del fegato. Forse lo conosci soprattutto come ingrediente di cocktail, ma ricorda: né lo zucchero né l'alcol sono amici del fegato. Scegli quindi un altro abbinamento; puoi per esempio provare a utilizzare il suo succo per condire un'insalata o una macedonia.

Il mango

Fra le sue armi segrete spiccano i carotenoidi, che possono proteggere la salute del fegato riducendo l'accumulo di lipidi, la resistenza all'insulina, lo stress ossidativo e l'infiammazione degli epatociti.

La curcuma

Spezia ormai di uso comune anche alle nostre latitudini, deve i suoi benefici alla curcumina, che contrasta la fibrosi e sembra proteggere anche dai danni associati al consumo di alcol, all'assunzione di zuccheri e alle infezioni da virus dell'epatite C.

Il rosmarino

Se non lo hai mai usato, puoi iniziare a farlo per almeno due motivi: per aggiungere un tocco di sapore in più ai tuoi piatti e per sfruttare le sue proprietà protettive nei confronti del fegato. Te lo consiglio soprattutto in abbinamento ai legumi e agli arrosti.

Le uova

Pensavi di doverle evitare per il loro colesterolo e i loro grassi saturi? Devi sapere nelle uova c'è anche altro, fra cui colina, una sostanza utile proprio per favorire il buon funzionamento del fegato. Per azzerare il rischio di salmonellosi ti consiglio di mangiarle sempre ben cotte o di pastorizzarle.

Il petto di pollo

Anche nel petto di pollo è presente colina: un altro buon motivo per preferire la carne bianca rispetto a quella rossa.

Laureata in Scienze Biologiche con un dottorato in Scienze Genetiche e Biomolecolari, ha lavorato nel campo della ricerca fino al 2009 altro…